Home Bellezza - Dritte per un aspetto impeccabile Make Up - Tendenze e novità Sopracciglia folte: i segreti per portarle in modo seducente e le differenze...

Sopracciglia folte: i segreti per portarle in modo seducente e le differenze tra naturali e artefatte

CONDIVIDI
iStock Photo

Sembra oramai passato un secolo da quando nei lontani anni ’90 le portavamo sottili e spigolose, ad ali di gabbiano come si era soliti dire. Oggi per le sopracciglia ci troviamo in un’epoca totalmente diversa: già all’alba del XXI secolo la linea ideale si era andata inspessendo ma poi, ad aprire le vie delle sopracciglia folte che più folte non si può, è arrivata lei, Cara Delvigne, molto più di una semplice top model, una vera e propria icona di stile le cui scelte estetiche sono altrettanti dictat da imprimerea fuoco sulla pietra. Le sue sopracciglia importanti, uniche non solo per la presenza, per così dire, “di spessore” ma anche per quel colore castano scuro a contrasto con la chioma super bionda, sono divenute una vera e propria pietra di paragone, il canone secondo cui commisurare ogni altro paio di sopracciglia sfoggiato da noi donne.

Le sopracciglia folte divengono così il must dello stile a tal punto che, qualora Madre Natura non sia stata generosa con noi quanto con la bella Cara, siamo disposte anche a ricorrere a qualche trucchetto di make up per disegnare ciò che in realtà mancherebbe sul nostro volto. Matite, pennarelli, cere, gel e strumenti di ogni genere spopolano oramai tra gli scaffali delle griffe più blasonate della profumeria, tutte ben felici di assecondare l’imperante moda che vede le sopracciglia curate e rinfoltite come un must dello stile. Si tratta di veri e propri arsenali super forniti, presso cui attingere per curare al meglio il tratto distintivo del nostro sguardo, a patto ovviamente di sapere che cosa scegliere e, soprattutto, come sfruttarlo poi al meglio.

Quali sono infatti i cosmetici più affidabili di cui avvalersi per ricreare delle sopracciglia folte anche là dove Madre Natura non dovesse esser stata troppo generosa? Quali le mosse vincenti con cui assicurarsi un lavoro dal finsh quanto più possibile naturale? E quali i piccoli accorgimenti extra per sfoggiare poi le nostre folte sopracciglia con il massimo della sensualità? CheDonna.it oggi elargisce i suoi consigli a tutti coloro che non accettano di limitare le proprie sopracciglia a pochi peletti qua e là e sognano una linea decisa, di spessore e molto intensa. Scopriremo insieme i segreti degli esperti sul tema e qualche strumento di cui impareremo a non fare più a meno.

iStock Photo

Ma prima di tutto sapete come trattare in generale al meglio le vostre sopracciglia? Le regole base per depilarle e disegnarle? E, soprattutto, sapete perché sarebbe bene averne particolare cura se volete apparire sempre al top? Per muovere i primi passi nel mondo delle sopracciglia e scoprire l’ABC di questa particolare e importantissima parte del volto vi invitiamo a leggere il nostro articolo dal titolo Sopracciglia perfette: trucchi, consigli e tutorial per un look impeccabile, una guida semplice, chiara e completa di cui proprio non potete fare a meno.

Sopracciglia folte naturali e artefatte

Individuare se un sopracciglio è rigoglioso per sua natura o un tocco di make up è intervenuto per renderlo più intenso è in realtà abbastanza semplice. Alcuni dettagli distinguono infatti in modo inequivocabile le due varianti: ricapitoliamoli insieme!

  1. La simmetria perfetta – In natura nulla è impeccabile. Se quindi notate delle sopracciglia perfettamente identiche tra loro, con linee gemelle e colorazione assolutamente uniforme, be’… qui gatta ci cova!
  2. Alta definizione – Linee nette, perfettamente uniformi, dritte quasi come fossero tirate con il righello. Mai le linee di sopracciglia naturali potranno esser tanto precise, qualche peletto svolazzante ci sarà sempre. Meglio diffidare dunque della perfezione.
  3. Assenza di vuoti – Le sopracciglia piene, senza nemmeno un buchino o qualche zona più rada sono palesemente contro natura e, dunque, artefatte, disegnate centimetro per centimetro e nemmeno con troppa maestria.
  4. Colore troppo omogeneo – Così come i capelli anche le sopracciglia non hanno mai un colore identico in ogni loro punto: solitamente sono più scure verso l’esterno e più chiare e rade vicino all’attaccatura del naso. Se dunque l’omogeneità regna sovrana sarà bene storcere un po’ il naso

Inutile dire che tutte queste differenze sono altrettanti errori: quando andiamo a ridisegnare le nostre sopracciglia saranno proprio questi i risultati che dovremmo far attenzione ad evitare per ottenere un risultato naturale, realistico e raffinato. Ricordiamoci dunque di sfumare sempre con cura il tratto di colore che andiamo a realizzare e non fossilizzarci sul riempire ogni singolo vuoto. Anche utilizzar più di una matita sarà utile, così da creare sfumature più variegate e, dunque, più naturali. Infine rispettiamo sempre la forma delle nostre sopracciglia naturale, anche se leggermente imperfetta e certo non matematicamente simmetrica.

iStock Photo

Sopracciglia folte: come sistemarle al meglio

Evitare colore troppo omogeneo, linee nette e simmetria poco realistica non sono però le uniche accortezze da osservare per far sì che le nostre sopracciglia folte siano veramente all’ultima moda. Altre mosse possono essere messe in atto per far sì che l’arco sopraccigliare sia non solo realistico ma anche in armonia con il resto del volto, non di eccessivo impatto, curato ed elegante.

Ecco allora sei piccole buone norme da seguire nella cura delle nostre sopracciglia così da far sì che non siano semplicemente folte ma anche chic e bon ton.

  1. Poca peluria – Per dare maggior incisività potrete provare ad utilizzare un gel colorato, perfetto per ottenere un effetto riempitivo non eccessivo e far anche mantenere al meglio l’ordine ottenuto con il pettinino
  2. Occhi vicini – Le sopracciglia importanti possono avvicinare gli occhi, anche un po’ troppo. Per evitare questo effetto ricorda sempre di pettinarle verso l’alto e fissare poi il tuttocon un apposito gel.
  3. Evitare di appesantire il viso – Un sopracciglio importante deve esser naturale ma pulito, così da non risultare troppo d’impatto per i lineamenti di un volto femminile. Lascia dunque la sua forma naturale ma armati sempre di pinzette per ripulire dai peli che escono dalla linea che delimita l’arcata.
  4. Mai troppo scure – Le sopracciglia devono essere d’impatto ma non eccessive. Opta sempre per matite dalle tonalità chiare anche se possono sembrarti troppo poco incisive: daranno un risultato finale molto elegante e discretamente naturale.
  5. Prendetevi cura delle vostre sopracciglia – Non si tratta solo di passare la pinzetta per togliere i peli in eccesso. Bisogna anche armarsi di forbicette per accorciare e di un buon gele per rafforzare il pelo: le sopracciglia vanno curate esattamente come le ciglia o i capelli.
  6. Angolo deciso – Può esser una buona scelta se volete dare più personalità allo sguardo: disegnate un arco leggermente appuntito, compenserà bene la morbidezza naturale diun sopracciglio folto donandovi un tocco di grinta in più.
Photo da iStock

E qualora le nostre sopracciglia siano già folte grazie a una particolare generosità di Madre Natua? Be’, potremo baipassare le prima regole e concentrarci sulle seconde, curando le nostre sopracciglia a suon di pinzetta, gel, forbici e pettinino ricordandovi sempre la regola d’oro: folto non è sinonimo di pesante, così come aggiustare non vuol dire falsare! Fate sempre sì che ogni dettaglio del vostro trucco sia ideato per migliorare e non per stravolgere i lineamenti naturali del viso: solo così sarete eleganti, affascinanti e sempre impeccabili.