Home Attualità

Black food: la nuova tendenza in campo alimentare

CONDIVIDI

black foodI primi prodotti alimentari di colore nero erano apparsi un paio di anni fa, quando ci fu un momentaneo boom di pani e cornetti al carbone vegetale. Una tendenza che sembrava destinata a sparire e che invece è andata via via rinforzandosi abbracciando tutta una gamma di ingredienti utili a colorare di nero le varie preparazioni. Così, da brioche e fette di pane si è passati a riso e pasta, declinando i vari cibi in più sfumature di nero. Una nuova moda che sembra voler crescere sempre più, tanto da aver attirato l’attenzione di sempre più chef, pronti a promuoverla con piatti sempre nuovi e, rigorosamente, neri o da inserire in veri e propri giochi di contrasto con alimenti arancioni o viola come, ad esempio, zucca e patate dolci.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Pane al carbone vegetale: fare attenzione

Il cibo nero si impone come nuova tendenza culinaria

Gli ingredienti che si prestano a colorare di nero ogni pietanza sono diversi. Oltre al già conosciuto carbone vegetale ci sono infatti il nero di seppia, l’inchiostro di calamaro, il cacao e tanti altri. Nascono così ravioli e spaghetti neri, brioche colorate dal carbone vegetale o dallo stesso cacao amaro, il tutto arrivando a preparazioni già di tendenza come il sushi che, grazie al riso venere, si colora di nero, unendo quella che è la nuova moda culinaria in fatto di colori alla sempre più accesa passione per cibi come salmone ed avocado.
E per non restare indietro, c’è chi ha inventato persino una bevanda scura, realizzata con carbone vegetale e limone e pronta a sostituire l’acqua (almeno durante i pranzi alla moda) favorendo al contempo l’assorbimento del ferro e l’aumento del ph dell’organismo.
Le amanti del nero sono avvisate, quindi. Da oggi il total black si può avere anche in cucina.