Home Attualità

Sanremo 2018: la classifica delle Nuove Proposte e il testo del brano al primo posto

CONDIVIDI

lorenzo-baglioni-nuove-proposte-sanremo-2018Questa sera si sono esibiti i primi quattro ragazzi in gara delle quattro Nuove Proposte di Sanremo 2018. Domani sera, nella terza serata di Sanremo 2018 troveremo l’atteso Mudimbi, Ultimo, Leonardo Monteiro e Eva Pevarello. 

Dopo essersi esibiti in apertura della Seconda Serata del Festival di Sanremo 2018, Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino hanno rapidamente chiamato la classifica provvisoria data dal voto della giuria demoscopica scoprendo quali sono i giovani più amati e quelli meno, almeno dopo questo primo ascolto dal palco dell’Ariston.

Classifica Provvisoria Nuove Proposte Sanremo 2018

Al quarto posto troviamo Mirkoeilcane con Stiamo tutti Bene. Al terzo posto invece Giulia Casieri con Come Stai. Al secondo posto Lorenzo Baglioni con Il Congiuntivo e al primo posto invece troviamo Alice Caioli con Specchi Rotti.

Una classifica strana che ha fatto rumoreggiare molto il pubblico in sala.

Il testo di Specchi Rotti, la canzone prima in classifica tra le Nuove Proposte

Sopra il letto sul mio tetto la finestra che non ho
questa casa non ha porte, limiti, pareti
senza vetri non distinguo giorno e notte
il mio tempo ormai è fermo

Queste ore mai contate, specchi a pezzi, muri opachi
racchiudono silenzi, colmi di parole e le mie presenze senti
occhi rovinati, chiusi e sporchi di rancore.

Sogno, non torno, mi perdo, mi spoglio dei dubbi, dei passi sbagliati che ho fatto
sogno i tuoi occhi non c’è più un confine
Vedo un ricordo di un bacio nascosto
dei pianti negati e dei vuoti colmati
oltre i tuoi occhi non c’è più un confine

Donna, immagine e canzoni, fiumi di parole
tensione, dolore, ossessione e
se spargo la mia voce nessuno sa ascoltare
salgo le scale dei miei sbalzi d’umore

Non inciampo su me stessa
che non sono mai la stessa
decisa, indecisa, precisa e imprecisa
e questi freni, bruciano i pensieri come ore mai contate

Sogno, non torno, mi perdo, mi spoglio dei dubbi, dei passi sbagliati che ho fatto
sogno i tuoi occhi non c’è più un confine
Vedo il ricordo di un bacio nascosto
dei pianti negati e dei vuoti colmati
oltre i tuoi occhi non c’è più un confine

Sogno, non torno, mi perdo, mi spoglio dei dubbi, dei passi sbagliati che ho fatto
sogno i tuoi occhi non c’è più un confine

Sogno, mi sbaglio che i passi che ho fatto
sogno un ricordo di un bacio nascosto
di pianti negati e dei vuoti colmati
oltre i tuoi occhi non c’è più un confine

E ogni sera mi fissa la finestra che non ho
con paure e insicurezza non mi dice una parola
si trasforma con l’inganno
non è mai sincera

SalvaSalva