Home Contorni

Patate al forno: 5 errori da non fare

CONDIVIDI
iStock Photo

Croccanti fuori e morbide all’interno. Così sono le perfette patate al forno, quelle che speriamo di realizzare da anni ma che raramente riescono poi come vorremmo.

Solo in apparenza si tratta infatti di una ricetta banale. La verità è che occorre prestare grande attenzione durante l’intera preparazione e, soprattutto, non scivolare in errori grossolani e potenzialmente assai dannosi. Quali? Noi di CheDonna.it ve ne elenchiamo oggi 5, i più banali ma anche i più nocivi e, ahimè, anche quelli più comuni.

Imparate a conoscerli e, dunque, a evitarli: solo così otterrete delle patate al forno da 10 e lode! Provare per credere!

1 – Patate vecchie – Meglio non utilizzarle e preferire invece quelle più nuove: il loro inferiore ontenuto di amido vi aiuterà a ottenere una patata al forno super croccante.

2 – Sbollentare – Gettare le patate in acqua calda prima della cottura è un trucco che utilizzano anche gli chef più esperti, occhio però a non esagerare: troppo tempo a bollire farà sì che le patate si rompano poi durante la cottura in forno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Trovata la formula matematica per le patate al forno perfette

3 – Condimento – Non abusate di spezie o formaggi: per preservare il gusto delle patate andrà benissimo il classico filo d’olio e rosmarino

4 – Teglie piccole: per un risultato omogeneo e croccante è importante che ogni singola patata sia esposta quanto più possibile al calore. Sarà quindi meglio sovrapporle il meno possibile o, comunque, non ammassarle.

5 – Troppa cottura – Spesso, nella speranza di renderle sempre più croccanti e ben abbrustolite, si lasciano le patate nel forno più del dovuto. Ricordate che il troppo non sempre è meglio: se esistono dei tempi un motivo ci sarà!

Fonte: www.lacucinaitaliana.it