Home Psiche

Psiche: dar sfogo alla rabbia per sentirsi meglio

CONDIVIDI

rabbiaSiamo socialmente abituate a definire la rabbia come un sentimento negativo e dal quale stare alla larga a tutti i costi. Ciò è vero nella misura in cui ci si riesce ad incanalarla in una forma di pensiero che ci tenga lontane da scatti di rabbia improvvisi, stimolandoci invece a prendere la vita in tutt’altro modo. Ma cosa fare quando, davanti ad un gesto scorretto da parte di qualcuno di cui ci fidavamo o poste dinanzi ad una grande ingiustizia iniziamo a sentire la rabbia che monta?
Spesso, ci si trova a far finta di niente, cercando di razionalizzare ed arrivando addirittura a mentire a se stesse pur di non ammettere ciò che stiamo provando. Ebbene, la verità è che a volte riconoscere e scaricare la rabbia (purché fatto con le dovute maniere e senza diventare fisicamente aggressivi) può essere terapeutico. Scopriamo come e perché.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Coppia: il più innamorato dei due? Chi si arrabbia più spesso

Sfogare la rabbia non è sempre sbagliato

La rabbia è un sentimento incontrollabile che nasce e si esaurisce al di là della nostra volontà. Certo, nella vita ci si può “addestrare” in modo da imparare a lasciare andare, sentendo la rabbia come qualcosa di veramente distante. Eppure, ci sono delle situazioni in cui non si può proprio fare a meno di avvertirla. In questi casi, trovare delle giustificazioni per controllarsi e continuare a star male in silenzio può rivelarsi controproducente. Meglio uno sfogo in grado di far smontare subito ciò che altrimenti rischia di trasformarsi in rancore.
Quindi, se il vostro lui vi fa arrabbiare davvero, alzate pure la voce e spiegategli i motivi per cui state male. Non farlo vi porterebbe a mentire a voi stesse continuando a covare nel profondo. Ciò finirebbe col venir fuori in modo inatteso e difficile da controllare alla prima occasione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Cinque consigli su come gestire la rabbia dei bambini

Che si tratti del vostro lui, di un’amica o di una situazione davvero spiacevole, la risposta giusta è quindi quella per voi più naturale. Il problema si esaurirà presto, eviterete di continuare a pensarci e potrete riprendere la vostra lotta alla rabbia.