Home Gossip

George Michael, 5 iniziative di beneficenza ignote ma molto generose

CONDIVIDI
Photo credit should read BEN STANSALL/AFP/Getty Images

Sono numerose foturnatamente le star note per il loro impegno nell’aiutare il prossimo, per iniziative di beneficenza più o meno pubbliche con cui danno il loro supporto a diverse cause e persone.

Tra costoro c’era senza dubbio George Michael, il cantante scomparso il 25 dicembre 2016 e capace di mettere la sua fortuna la servizio di molti durante la sua intera carriera.

Alcune iniziative, come quella di devolvere in beneficenza i ricavi di due brani storici come Jesus to a Child e Last Christmas, sono note a molti ma altri piccoli e grandi gesti sono rimasti a lungo nel silenzio, come da tradizione per chi agisce veramente con il cuore e non in cerca di popolarità.

CheDonna.it vi svela oggi 5 gesti simbolo di grande generosità che portano la firma di George Michael e che i più non hanno mai conosciuto.

1 – Fondazione per malati di AIDS e HIV

Un’organizzazione che aiutava le persone sieropositive riceveva regolari aiuti dal cantante che però non rese mai noto il suo supporto all’iniziativa. La cosa fu diffusa solo dopo la sua morte.

2 – Inseminazione artificiale

Il cantante venne messo a conoscenza del desiderio di una coppia di avere figli. I due però non ptoevano realizzare il loro sogno in modo naturale: fu il cantante a finanziare l’inseminazione artificiale, donando loro 15mila dollari

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Una storia che in pochi conoscono su Paul Walker

3 – Una donna indebitata

George Michael consegnò un’assegno da 25mila dolla a una cameriera incaricandola di recapitarlo a uan signora che aveva visto piangere al bar, sommersa da debiti per lei insormontabili

4 – Una mancia per studiare

Il cantante lasciò 5mila dollari di mancia a una giovane che faceva la cameriera per finanziarsi gli studi.

5 – Concerto nell’atrio

Lo organizzò il cantante stesso come gesto di rignraziamento per tuto il personale infermieristico che si prendeva cura della madre ricoverata.