Home Attualità

YouTube cambia le regole e penalizza i piccoli canali

CONDIVIDI

youtubeNelle ultime ore, YouTube, la nota piattaforma dove è possibile caricare video sul web, ha reso note le nuove regole legate alla monetizzazione, dando vita ad un trambusto non indifferente. Il motivo? Secondo i nuovi criteri dettati dalla società i canali più piccoli non valgono abbastanza e per questo motivo saranno penalizzati perdendo la monetizzazione.

YouTube taglia le ali ai piccoli canali

Non si tratta solo di una questione economica. Molti canali, infatti, pur avendo attiva la monetizzazione, non riuscivano a trarne più di un caffè alla settimana. Si trattava però di un caffè guadagnato con i propri sforzi e che per tanti era sufficiente a dare quella spinta in più per proseguire puntando sempre più in atto. Un incentivo che è improvvisamente venuto a mancare e che ha ferito non pochi utenti che in queste ore stanno chiedendo aiuto tramite i vari social ai propri iscritti, lamentando al contempo la delusione verso una piattaforma che, nata per dar voce a tutti, ha infine dichiarato apertamente di aver spazio solo per chi guadagna abbastanza.

Ma cerchiamo di capire insieme cosa è accaduto esattamente. I creators più piccoli hanno ricevuto un’email nella quale veniva loro spiegato che a partire dal 20 Febbraio il loro canale non avrà più la monetizzazione. Secondo le nuove regole, infatti, d’ora in avanti sarà necessario avere almeno 1000 iscritti e 4000 ora di visualizzazione solo nell’ultimo anno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Ryan, il bambino divenuto milionario grazie a YouTube

Se da un lato i cambiamenti sono dovuti alla richiesta di maggiori controlli da parte degli sponsor che, negli ultimi tempi, hanno visto la propria immagine associata a video discutibili, dall’altra emerge anche una mancanza di interesse verso i canali emergenti e quelli che faticano a raggiungere grosse cifre nonostante gli sforzi. Una fatica che dal 20 Febbraio sarà ancora più evidente e che già adesso sta allontanando alcuni youtuber demotivati e delusi dalla piattaforma sulla quale avevano costruito sogni e speranze.