Home Psiche

Le lacrime non sono tutte uguali: le 3 diverse tipologie esistenti

CONDIVIDI
iStock Photo

Piangiamo perchè siamo felici, piangiamo perché siamo tristi, piangiamo perché siamo nervosi. E non è finita qui. Piangiamo quando fa troppo freddo, piangiamo quando c’è troppo vento e piangiamo persino quando puliamo una cipolla. Le lacrime sono per gli esseri umani un meccanismo variegato, ben più complesso di quanto istintivamente si possa credere e con spiegazioni che trascendono la normale idea di pianto.

Se infatti collegate le lacrime solo alla commozione, alla gioia o al dolore, be’, vi sbagliate di grosso. E’ vero infatti che simili tipologie di pianto sono le più comuni e quelle che meglio caratterizzano noi esseri umani ma è altrettanto vero che non si tratta dell’unica tipologia di lacrime esistenti. In natura infatti ne contiamo addirittura tre e oggi CheDonna.it ve le illustra una per volta.

Leggete con attenzione e capirete quanta complessità si nasconda dietro delle semplici lacrime!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Psiche: Le lacrime sono segno di debolezza o invece ci fanno bene?

1 – Lacrime basali

Sono le lacrime che contribuiscono a proteggere i nostri occhi. Le loro funzioni sono diverse a vanno dal mantenere umattate le superfici congiuntivali all’eliminare i piccoli detriti, passando per una riduzione dell’attrito, la protezione dai batteri e il rifornire di nutrimento e ossigeno all’epitelio congiuntivale.

2 – Lacrime di riflesso

Sono quello che l’occhio produce in risposta a sostanze irritanti. Si tratta in effetti di una reazione ad un’anomalia nell’ambiente oculare, che può essere un improvviso amento della luminosità o anche un piccolo trauma, qualsiasi cosa contro cui in effetti l’occhio abbia bisogno di proteggersi.

3 – Lacrime emotive

Sono quelle che ci rendono umani e ci distinguono dagli altri esseri viventi e anche dagli altri animali. Sono una risposta a uno stress psicologico o emotivo, un pianto dunque ben più complesso degli altri e che sgorga da meccanismi che non riguardano solo l’occhio ma anche altri sistemi del nostro corpo.