Home Dieta e Alimentazione

Rimettere a nuovo il fegato in 4 settimane: 10 consigli per disintossicare il “depuratore” del nostro organismo

CONDIVIDI
iStock Photo

E’ il depuratore per eccellenza del nostro corpo, l’organo che ci disintossica naturalmente e fornisce il più valido servizio per depurare il corpo da ogni scoria e residuo. Stiamo parlando del fegato, un filtro capace di depurare 1,4 litri di sangue al minuto. Una macchina eccezionale insomma che però, come ogni gemma, merita un po’ di sana manutenzione.

Kristin Kirkpatrick dietologa, Ibrahim Hanouneh, epatologo, hanno studiato un programma completo per rimettere in forma il fegato in appena quattro settimane. Lo espondono in Fegato Felice, edito da Sperling & Kupfer, e proprio da lì noi traiamo oggi i 10 passaggi chiave per disintossicare l’organismo e rendere il fegato, per l’appunto, “felice”.

1 – Amidi e zuccheri addio – Vanno eliminti dalla dieta, o comunque ridotti al minimo, tutti quegli aimenti che potrebbero creare picchi insulinici e glicemici, con conseguente rischio di sviluppare un’ insulino-resistenza. Esempi sono patate a pasta bianca, pane, pasta, tofu, fagioli bianchi e cavolfiori sono solo alcuni esempi.

2 – Colazione top – Non ci sono scuse che tengano per saltare il pasto più importante della giornata. Si consiglia di strutturarlo con una base proteica, come le uova, perfetta per evitare il craving – il desiderio spasmodico di cibo – nelle ore successive. Un tocco vegetale poi predispone a mangiare sano durante gli altri pasti. Anche i classici cereali però andranno benissimo, meglio se integrali.

3 – Grassi idrogenati – Tutti sappiamo quanto possano nuocere alla salute ma spesso pensiamo che evitare le patatine del fast food sia sufficiente. Bisognerebbe invece imparare a leggere con attenzione l’etichetta di ogni alimento, per scovare i nemici là dove possono nascondersi.

4 – Migliorare i macronutrienti – Sono la componente principale della nostra dieta e quindi vanno selezionati con sapienza. Prediligiamo allora i carboidrati complessi come cereali integrali e verdure a quelli semplici, meglio proteine magre come pesce, uova, legumi e pollame. Infine l’olio d’oliva spremuto a freddo, l’avocado, la frutta secca e i semi sono certo meglio dei grassi saturi.

5 – Cinque colori diversi – A ogni colore corrisponde un agente fitochimico differente. Più colori metterete dunque nella vostra dieta, meglio sarà per la vostra salute.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Dieta detox del weekend: un po’ di relax al nostro apparato digerente

6 – Prendersi tempo – Gustare il cibo, assaporare ogni boccone è un modo per alzarsi da tavola pienamente soddisfatti e senza la voglia di mangiare poi in eccesso.

7 – Liste di ingredienti brevi – Quando vi accingete a riempire il carrello del supermercato soffermatevi a leggere l’etichetta di ciò che comprate. Forse non capirete ogni singola dicitura ma un buon parametro è anche la sola lunghezza della lista degli ingredienti: più è breve più ciò che comprate sarà semplice e salutare, privo di additivi, conservanti, addensanti e altri alimenti artificiali.

8 – Bio quando si può – E’ vero, è una spesa extra ma, senza dubbio, è un investimento per la nostra salute. Il fegato in particolare sarà felice di non avere pesticidi che lo ingolfino, a patto ovviamente che si tratti di prodotti veramente bio.

9 – Più in cucina e meno al ristorante – Datevi da fare ai fornelli e trovate la giusta via per appagare il vostro palato quanto più possibile in casa, l’unico luogo dove potete sapere veramente che cosa mangiate sino all’ultimo ingrediente.

10 – Più acqua – Non si tratta solo di stimolare la diuresi e degli altri effetti benefici che bere ha sul nostro organismo. Optare per l’acqua significa evitare altre bevande non propriamente salutari per il nsotro organismo, come bevande gassate, succhi o drink.

Fonte: huffingtonpost.it