Home Meteo

Meteo martedì 1 gennaio: torna il freddo sull’Italia

CONDIVIDI

Per il primo giorno del 2019 atteso sole al nord salvo qualche nebbia in pianura. Nuvoloso al centro in particolare sulle zone adriatiche. Al sud deboli nevicate, anche a bassa quota. Temperature in progressivo calo.

Getty Images

Le previsioni dell’1 gennaio nel dettaglio

Il nuovo anno si aprirà con il gelo e con un termometro in picchiata anche di 15 °C. Bel tempo nel settentrione d’Italia, ad eccezione delle solite foschie in pianura. Al centro qualche nuvola. Maltempo in Calabria e  al nord della Sicilia. Sono previste anche deboli nevicate. Forti venti scuoteranno Veneto e Puglia.

Il cielo al nord

Chi si trova al nord incontrerà un meteo stabile e sereno ovunque, non fosse per qualche banco di nebbia sulle basse pianure. In serata nubi passeggere sulla Liguria. Temperature in calo, con  massime tra 6 e 11 °C. In Veneto venti forti o molto forti. Localmente sulle zone pedemontane attese raffiche di Foehn. Per questo, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile ha dichiarato lo stato di “Attenzione per Vento Forte”. Dichiarato pure lo stato di “grave pericolosità” per gli incendi boschivi nei Comuni delle province di Treviso, Belluno, Verona e Vicenza.

Per sapere che tempo farà e altre curiosità cliccate qui

Il cielo al centro

Al centro dello Stivale prevista nuvolosità sulle zone adriatiche. Più sole altrove, non fosse per qualche nube sulla Toscana in serata. Bel tempo a Roma. Temperature anche qui in diminuzione con massime tra 7 e 11°C.

Il cielo al sud

Al sud del Paese clima variabile su  Calabria e nord della Sicilia con qualche pioggia o debole nevicata dai 700 m. In Calabria neve, in particolare sulla Sila, il Pollino e l’Aspromonte. Fiocchi  tra i 500 e gli 800 m, con episodi a quote più basse anche tra Abruzzo, Molise e Campania. Temperature in calo con massime tra 7 e 12 C. In Puglia dovrebbe registrarsi forte vento di Grecale. Secondo la Protezione Civile sono attesi “venti forti dai quadranti settentrionali con rinforzi di burrasca. Mareggiate lungo le coste esposte”.

Sul fronte termometro nei primi giorni del 2019 si verificherà un crollo termico di 15°C con valori massimi di 0-2°C al sud, fino a 5°C a Roma e sul resto del settentrione. Gelate notturne previste al nord con -6°C in pianura e fino a -25°C a 2500 metri. Dalla Romagna alla Puglia, le temperature diurne dovrebbero attestarsi sui 3-4°C.