Home Attualità

Con il nuovo anno tutte le buste ad uso alimentare saranno biodegradabili e a pagamento

CONDIVIDI

Con il nuovo anno, arrivano i primi cambiamenti e tra questi ci sono quelli inerenti la spesa ed il consumo giornaliero di buste e sacchetti con i quali si trasportano a casa i vari alimenti. La nuova legge prevede infatti che da oggi tutti i sacchetti, quindi anche quelli per pane, carne, frutta e verdura, dovranno essere rigorosamente biodegradabili e a pagamento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> 10 cose che le donne capiscono solo dopo i 30

Sacchetti a pagamento anche per gastronomia, frutta e verdura

Fino ad oggi le uniche buste della spesa che venivano acquistate e che erano di fatto biodegradabili erano quelle che si trovavano nel reparto casse. Da oggi, però, le cose cambiano e la regola si estende anche alle buste con le quali solitamente si conservano carne, pesce e verdure da portare in cassa. Un procedimento che include anche l’obbligo dell’inserimento di buste esclusivamente biodegradabili.
Il costo di tali buste dovrebbe aggirarsi da uno a cinque centesimi. Una scelta costosa ma volta a salvaguardare l’ambiente. Le buste infatti, oltre ad essere biodegradabili, una volta a casa potranno essere riutilizzate per la raccolta dell’umido, portando ad un ulteriore risparmio, questa volta dei sacchetti normalmente destinati a tale scopo.
Secondo un recente sondaggio, gli italiani si sono detti per lo più soddisfatti dall’introduzione delle buste biodegradabili e solo uno su tre si è invece dichiarato contrario.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Voglia di un selfie sul cappuccino? A Londra è possibile

Ora, con questo nuovo inserimento, ci saranno anche maggiori controlli con eventuali multe, molto salate, a quei commercianti che, ancora oggi, tendono ad utilizzare le vecchie buste non biodegradabili. Un anno che inizia a tutti gli effetti con un occhio in più all’ambiente.