Home Attualità

Va a fuoco l’albero di Natale ed Eric si sacrifica salvando la sua famiglia!

CONDIVIDI


Una tragedia di Natale si è consumata ad Arlington, in Texas. Un dramma che lascia senza parole. Eric Chambers, 36 anni, ha salvato la vita a quattro persone e poi è morto. Si è sacrificato, da vero eroe. Quello che è accaduto, però, è quasi surreale. Era a casa della sua fidanzata quando all’improvviso l’albero di Natale ha preso fuoco. Ore 4.30 del mattino, la coppia stava impacchettando i regali e all’improvviso… l’inferno.

A raccontare l’episodio è Jackie Goulet, compagna di Eric: “Mi ricordo di avergli detto che mi sembrava una situazione cupa. Poi ci siamo allontanati e siamo andati in garage”. Pochi minuti dopo, il figlio dodicenne li ha raggiunti di corsa spiegando che l’albero aveva preso fuoco. Eric non ci ha pensato due volte: ha fatto sì che tutti abbandonassero la casa, dalla compagna alla zia disabile e per finire il cagnolino. Alla fine, Jackie gli si è avvicinata per dirgli che aveva una bruciatura sulla faccia. Di lì in poi, la tragedia: Eric si è accasciato, la corsa in ospedale non è servita a salvargli la vita. E’ morto in ospedale per avvelenamento da monossido di carbonio intorno alle 5.45. Lascia tre bambini e la compagna, che conosceva da 17 anni ma con cui era fidanzato da solo un mese. “Lascia un vuoto immenso – commenta Jeanine Gabrie, madre di Jakie e “suocera” del trentaseienne – Sapeva cosa stava facendo e non si è fermato. È stato il nostro eroe. Sarà il nostro angelo che veglierà su di noi per il resto della nostra vita”.