Home Psiche

Cucinare aiuta a comunicare e ad allontanare lo stress

CONDIVIDI

donna in cucina

Chi ama destreggiarsi dietro ai fornelli probabilmente sa già quanto la semplice (si fa per dire) arte del cucinare sia profondamente terapeutica. Mettere le mani in pasta, pasticciare con gli ingredienti e dar forma a qualcosa di buono da condividere con gli altri è infatti un vero toccasana sia per persone estremamente timide che per chi ogni giorno combatte con lo stress quotidiano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Vacanze natalizie: ecco cinque cose da fare per rilassarvi al massimo

Cucinare fa bene alla psiche e permette di esprimersi al meglio

Secondo gli psicologi, quindi, cucinare è davvero qualcosa di terapeutico, in grado di mettere le persone più chiuse e riservate in contatto con gli altri e tutto proprio attraverso il cibo. Condividere ciò che si prepara, infatti, oltre ad essere un segno di generosità è anche un atto di amore che viene spesso usato da chi non sa esternare in altro modo i propri sentimenti.
Allo stesso tempo, preparare da mangiare, è un gesto che allenta le tensioni, porta altrove la concentrazione e allenta lo stress. Sembra infatti che il grado di benessere sia addirittura legato alla quantità di tempo e alla concentrazione con la quale viene eseguita una determinata preparazione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Lavori durante le feste? Ecco come affrontare la cosa

Sia che si prepari qualcosa per se stessi che per gli altri, è infatti necessario prestare la giusta attenzione a tutta una serie di fattori come i materiali da utilizzare, le giuste quantità, la ricetta da seguire ed i gusti personali o dell’altra persona, ivi compresi eventuali problemi alimentari.
Tra i tanti cibi, quelli che hanno un maggior valore terapeutico aiutando al contempo ad allentare lo stress sono i dolci.