Home Attualità

Geniale soluzione di un bambino al compito di matematica ma il professore non la capisce

CONDIVIDI

Il compito è tutto sbagliato. Un’enorme croce rossa boccia le 5 risposte date dal bimbo spagnolo di 7 anni autore del compito di matematica che potete vedere qua sopra.

A pubblicare la foto è stato il padre del piccolo studente che, a differenza di molti altri genitori, si è detto orgoglioso del compito sbagliato dal suo bambino. Come mai? Be’ perché quelli che possono apparire come errori sono invece una risposta logica e molto arguta al quesito posto dal maestro che, come sottolinea il padre autore della foto, è stato l’unico a “non averlo capito”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Prima elementare, il compito di matematica è troppo difficile: la mamma…

Come riportato in cima al compito, la richiesta era di “scrivere in cifre i seguenti numeri”. Il giovane studente ha però interpretato in modo estremamente letterale la traccia  così ha veramente scritto in numeri “le cifre seguenti”. Se quindi le lettere dicevano “dieci” lui ha scritto 11, a fianco al “novantotto” ha scritto 99 e così via.

Sbagliato? Be’, diende evidentemente da come si interpreta la richiesta del compito, anche se quella enorme croce rossa ci appare un po’ eccessiva: se il maestro avesse capito la logica seguita dal suo studente avrebbe senz dubbio intuito come non solo il piccolo sa scrivere i numeri ma sanche ragionare in modo assai articolato.

Magari tutti gli studenti sbagliassero in questo modo! Non a caso il “ciguettio” di papà Ignacio ha ottenuto in poche ore più di 80 mila like e oltre 4 mila commenti: sono molti i genitori che vorrebbero figli così tanto preparati da andare addirittura oltre il compito assegnato loro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> VIGNETTA MEME: compito in classe

Nessuna critica agli insegnati però da parte di questo padre orgoglioso, solo un momento di vanto per la creatività del figlio:

Quello di Jaime è un gran professore e lavora in un’ottima scuola. – ha spiegato Ignacio a HuffPost – Do tutto il mio appoggio ai docenti! Sono sicuro che rideremo di questo esercizio al prossimo incontro coi docenti.

Tutto è bene quel che finisce bene. Compiti di matematica inclusi.