Home Attualità

Stuntman 26enne immortala la sua morte: fatale l’ultima scalata senza protezioni

CONDIVIDI

Qualcuno dirà che è morto facendo ciò che amava, qualcun’altro sottolinerà come una vita sia stata buttata via solo per il brivido del pericolo. Magari i soliti ben pensanti diranno anche “se l’è cercata”. Quel che è certo è che la morte di Wang Yong Ning, stuntman 26enne, ha sconvolto molti, primi tra tutti i suoi fan che hanno assistito quasi in diretta alla caduta che gli è costata la vita.

L’ultima impresa di Wang è stata infatti come sempre ripresa e pubblicata sulla sua pagina di Weibo ma il finale, a differenza del solito, ha allarmato subito i fan del giovane stuntman. Nelle immagini si vede infatti il ragazzo perdere la presa e cadere nel vuoto da  un grattacielo nella città cinese di Changsha. Sulla sua pagina di Weibo, da quell’8 novembre, non è mai più stato pubblicando nulla, confermando indirettamente le preoccupazioni dei fan.

Il suo corpo era stato ritrovato ai piedi del grattacielo il giorno dopo la pubblicazione del video ma solo nelle ultime ore parenti e amici hanno dato conferma ufficiae della morte del giovane stuntman che, durante la carriera, era apaprso in diversi film e divenuto poi popolare sul web con un seguito di 235 mila persone su Weibo.

Una scoparsa tragica, quella di un ragazzo con una passione tanto spettacolare quanto particolare e, in quanto tale, difficile da comprendere. Per questo forse meglio tacere.