Home Attualità

Whatsapp: molti utenti bannati a causa di questo trucchetto

CONDIVIDI

Lo sappiamo, l’applicazione di Whatsapp è una delle più scaricate dagli utenti di tutto il mondo. L’app di messaggistica gratuita infatti ha risolto molti problemi da quando è stata ideata, come poter mandare file multimediali a costo zero, raggiungere persone in tutto il mondo senza vedersi addebitati in bolletta costi da capogiro.

Ma le regole dell’app sono molto serie, cosa ancora molto sottovalutata da alcuni utenti che, pensando di poterne aggirare alcune, si sono visti bannare per sempre dall’utilizzo del mezzo di comunicazione. E’ quello che è accaduto nelle ultime ore a molti fans del sistema messaggistico che pensavano di poter ‘ampliare’ in maniera fraudolenta le regole imposte dal sistema, non potendo godere, in via definitiva, all’utilizzo della stessa.

Cosa è accaduto?

Quello che è successo è molto semplice: una delle innovazioni introdotte dall’app negli ultimi tempi è molto utile, ed in molti aspettavano questa svolta per evitare situazioni imbarazzanti: Whatsapp infatti ha introdotto la possibilità di poter cancellare un messaggio entro 7 minuti dall’invio, cosa fino a poco fa impossibile, e gli utilizzatori, soprattutto quelli che mandavano messaggi di ‘pancia’, avevano acconto con molta soddisfazione l’implementazione. A chi infatti non è capitato, almeno una volta nella vita, di mandare quel messaggio al veleno per poi pentirsi l’istante dopo, e quando la spunta diventava doppia e grigia, segno della ricezione del messaggio, ma non della lettura da parte del destinatario, il danno ormai era fatto!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: 10trucchi di Whatsapp legali che devi conoscere

Con questa innovazione, invece, l’app concede qualche minuto di riflessione, dando la possibilità al mittente di tornare di sui suoi passi e rimediare al misfatto. Ma alcuni utenti, fatta la legge, hanno tentato anche di trovare l’inganno, trovando un sistema per ampliare il tempo di recupero in più di 7 minuti. Questo ha infastidito l’azienda che, accortasi del raggiro, ha deciso di bannare in via definitiva, senza avviso e senza possibilità di riscatto, gli utenti che hanno utilizzato questo sistema fraudolento non consentito dai sistemi ufficiali dell’app.

Ecco quindi che in tanti nelle ultime ore si sono visti letteralmente buttati fuori dall’app, non capendo all’inizio cosa stesse succedendo. Solo in seguito, grazie al tam tam sul web, i malcapitati hanno potuto constatare che per loro ‘whatsapp finisce qui’!

Occhio quindi a non scaricare dei plug-in dell’app non riconosciuti ufficialmente dal sistema, per non trovarvi nella lista nera dell’applicazione. Chi invece è già stato bannato per un utilizzo errato dell’app potrà tornare ad utilizzarlo soltanto cambiando definitivamente il numero di telefono. Occhio elle truffe dunque!