Home Dieta e Alimentazione

Pokè bowl: ecco l’ultima tendenza culinaria che potrebbe dare del filo da torcere al sushi

CONDIVIDI

poke bowl

Si chiama pokè bowl (per alcuni poke bowl) ma si pronuncia pok-hay ed è l’ultima tendenza culinaria che arriva direttamente dalle Hawaii. Amata dai sostenitori del cibo sano e buono, negli ultimi mesi si è diffusa in tutto il mondo, giungendo anche da noi dove, giorno dopo giorno sta conquistandosi un ruolo sempre più in primo piano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Cannella: la nuova alleata contro i chili di troppo

Alla scoperta della poke bowl

Si tratta di un piatto molto semplice che, ad onor del vero, non è un piatto ma una ciotola contenente alimenti ogni volta diversi ma la cui componente comune è data dagli ingredienti sani. Per lo più composta da super cibi, la poke bowl è infatti caratterizzata dalla presenza di pesce marinato o crudo al quale si aggiungono solitamente insalata o riso, avocado, ravanelli, legumi, bacche di goji e frutta secca. Una ciotola che fa bene agli occhi, al cuore e alla salute e che al contempo sazia donando una piacevole sensazione al palato. Un cibo buono sotto ogni aspetto, sopratutto quello estetico. Non per niente Instagram è già ricco di foto con coppe e ciotole di varie forme e colori, ognuna con ingredienti sempre diversi e dai colori brillanti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Pane e olio: ecco perché questa merenda fa bene alla salute

Una moda che si dice avrà il suo massimo splendore nel 2018 e che potrebbe addirittura dare del filo da torcere al sushi, al quale assomiglia molto per la presenza praticamente costante di alcuni cibi come il riso, il pesce e l’avocado.
In Italia i locali che la propongono, sopratutto a pranzo, sono già diversi ed ognuno ha le sue versioni più o meno gettonate.
Una scelta alimentare consapevole, amata dai salutisti ed apprezzata anche a chi si trova a mangiarla per caso scoprendo nuovi sapori proprio da quegli alimenti che non avrebbe mai pensato così buoni da mangiare.