Home Grande Fratello

Daniele Bossari, dopo la vittoria la dedica al suo amico scomparso

CONDIVIDI

Daniele Bossari è senza dubbio il vincitore materiale ma anche quello morale di questa seconda edizione del Grande Fratello Vip. Un concorrente che ha donato la sua verità, sia nelle lacrime che nei sorrisi e questo il pubblico ha riconosciuto premiandolo.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:  Grande Fratello Vip, Ilary Blasi: “Nella prossima edizione vorrei Gustavo Rodriguez”

Tanti i momenti difficili passati da Bossari in casa, da un’iniziale chiusura fino a quando è riuscito a vivere la casa come una nuova famiglia che lo ha avvolto, facendolo rinascere a nuova vita.

Durante questa avventura però Daniele ha perso un amico, il suo manager Franchino Tuzio venuto a mancare il 15 ottobre  colpito da una leucemia, proprio per questo a Bossari è stato permesso di uscire momentaneamente dalla casa per porgere l’ultimo saluto ad uno degli amici più importanti della sua vita, colui che ha continuato a credere in lui quando tutto sembrava crollargli addosso.

Dopo la vittoria, le prime parole sono state per lui e Daniele ha parlato di Tuzio in una intervista al settimanale Spy. Proprio il suo manager infatti lo avrebbe spinto a partecipare al Grande Fratello. Le parole di Daniele arrivano dritte al cuore:

“Grazie da lassù , Franchino. Il mio agente, il mio angelo custode. E’ scomparso per un brutto male quando ero nella casa e io sono uscito di corsa per andare a dargli l’ultimo saluto. Quando mi sono trovato davanti a lui, ho sentito qualcosa dentro troppo forte , indescrivibile. L’idea di partecipare al Gf Vip è nata da lui. E’ grazie a lui che ho capito che dovevo fermarmi, guardarmi, lasciarmi andare, perdermi per ritrovarmi. Grazie Franchino!”

E Daniele a proposito del reality aggiunge:

“Sono tornato in vita. Scrivete pure che questo programma fa rinascere le persone. Io sono rinato. Voglio tornare a lavorare, leggere, studiare, ma sopratutto voglio tornare a lavorare. Grazie Frank. Grazie GF Vip. Grazie Filippa, amore mio. Grazie vita. Pensare che credevo di resistere nella casa soltanto tre giorni. Non avevo nemmeno pensato al vestito per la finale. Mi sono ‘scoperto’, ho abbassato la difesa, ho dato tutto me stesso. Ora sono felice”

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:  I Moser e Malgioglio ospiti del Maurizio Costanzo Show