Home Attualità

Motta: torna la bambina del Buondì per scandalizzarci anche con il panettone

CONDIVIDI

La scorsa estate ha destato scandalo il trittico pubblicitario dedicato dalla Motta al suo dolce per la prima colazione, il Buondì. Nessuno di voi avrà certo dimenticato la dolce bambina che a causa di un crudele meteorite ha visto polverizzare madre, padre e postino. Be’, se temevate che i ripetuti lutti le avessere sottrato la gioia e l’ingenua speranza infantile tirate pure un sospiro di sollievo: la tenera bambina dai capelli biondi è tornata, questa volta per trasmetterci tutto lo spirito natalizio che solo il panettone può regalare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Pandora e la pubblicità accusata di sessismo

Forte dei successi ottenuti con il proposito di scovare una “colazione leggera ma decisamente invitante che possa coniugare la mia voglia di leggerezza e golosità”, ecco che la bambina della Motta torna sul piccolo schermo,q uesta volta in cerca di “un videoclip pieno di sentimenti autentici che possa coniugare sano buonismo natalizio con la capacità di riabilitare tutti gli eterni esclusi”.

Come accontentarla? Ma con un apposito brano ovviamente, una romantica canzone che ci ricorda vagamente le note di un certo Tiziano Ferro e che canta della triste sorte del vivere Come un candito a Natale.

L’agenzia Saatchi & Saatchi ha ideato questa pubblicità e il suo motivetto strappa lacrime, un brano che decanta il triste destino del candito, sempre scartato dal panettone e lasciato lì, in un angolo del piatto.

Proprio come la famosa Baby, nessuno può però mettere un candito in una ngolo e così ci pensa la Motta a riabilitarne le sorti. Ecco allora che alla long form dello spot, della durata di quasi 3 minuti, segue una pubblicità più classica, di appena 30 secondi in cui lo spot recita:

Li avete abbandonati sui tovaglioli, sui bordi dei piatti…ma questo Natale non riuscirete a scartare i canditi dal Panettone Motta Originale

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Yves Saint Laurent nella bufara: la campagna pubblicitaria suscita le ire dei parigini

Che dire? Anche in questo ivnerno la Motta e la sua bambina hannos aputo lasciarci a bocca aperta.