Home Gossip

L’ex legale di Fedez dice la sua: l’ho aiutato a diventare famoso

CONDIVIDI

FedezSusanna Chiesa, l’ex legale di Fedez che ieri, dopo la denuncia da parte del rapper, è stata condannata a sette mesi di reclusione e a 400 euro di multa per truffa ed esercizio abusivo, ha deciso di dire la sua, attaccando direttamente il cantante.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Fedez truffato dal suo ex avvocato: spese gonfiate per cene e biancheria

Susanna Chiesa e le parole al vetriolo rivolte a Fedez

Dopo la denuncia, Susanna Chiesa ha detto la sua al Corriere della Sera, dichiarando che non essendo state ancora deposte le motivazioni della sentenza, il rapper non avrebbe dovuto fare certe affermazioni e che di fatto lei ha lavorato per lui in qualità di manager.

Per l’artista ho svolto esclusivamente l’attività di manager portandolo fino alla firma del contratto con la Sony. Di fatto l’ho aiutato a diventare famoso e questo è il ringraziamento. Mi piacerebbe aver speso soldi per guepiere e vestiti, ma non è così. Se Federico volesse regalarmeli ne sarei ben lieta. Come quella volta che mi donò una collana con 33 diamanti per ringraziarmi di averlo portato a discutere il primo contratto da mezzo milione di euro, come sanno tutti gli addetti del settore.

La Chiesa ha poi proseguito spiegando di aver studiato per metà in Inghilterra e di essersi laureata in legge in Italia dove avrebbe svolto anche il praticantato. Negli anni però, le sue priorità sarebbero cambiate portandola a diventare un’imprenditrice.

Fortunatamente, dopo venti anni di apprezzata attività nel settore discografico, non saranno le accuse di un ragazzino a minare la mia professionalità. Per assurdo finalmente il mondo della stampa ha saputo chi ha portato al successo il rapper sconosciuto che sembra aver perso la memoria delle proprie origini.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Fedez e Chiara si raccontano su Instagram: ecco la verità sull’arrivo di Leone

Parole al vetriolo quelle rivolte al rapper che al momento non ha ancora risposto in alcun modo ma che probabilmente, prima o poi deciderà di dire la sua sull’argomento.