Home Dieta e Alimentazione

Pasta? Da oggi è possibile mangiarla senza troppi pensieri

CONDIVIDI

pasta

Periodo d’oro per gli amanti del buon cibo. Dopo l’annuncio dei cardiologi che, dopo aver scagionato caffè e cioccolato hanno dichiarato che consumarli può far bene alla salute del cuore, ecco arrivare il turno della pasta.
Questa volta, a parlarne è un’endocrinologa che ha stabilito che mangiarla fa bene sia alla salute che all’umore. Per farlo però bisogna seguire alcune piccole indicazioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dieta della pasta: dimagrire a suon di carboidrati

Piccole regole da seguire per mangiare la pasta senza sensi di colpa

Ebbene si, chi ama la pasta può finalmente tirare un sospiro di sollievo e, se a dieta, riconsiderare la possibilità di riprendere a mangiarla senza troppi pensieri. A dare l’annuncio è stata l’endocrinologa Serena Missori che, proprio a ridosso della giornata mondiale della pasta, svoltasi il 25 Ottobre ha dichiarato che se mangiata secondo alcune regole, la pasta non fa ingrassare ma aiuta a contenere gli attacchi di fame, arrivando a stimolare persino la tiroide.
Come fare quindi per concedersi un piatto di pasta senza troppi pensieri?
Per prima cosa bisogna mangiarla sempre al dente. La pasta scotta, infatti, aumenta il suo indice glicemico.
Prediligere piatti di pasta comprensivi di grassi e proteine. Inserendo i tre macro nutrienti all’interno del proprio pasto, rende il tutto più bilanciato evitando sbalzi improvvisi della glicemia.
Meglio preferire la pasta integrale o di grano duro e tra i formati, scegliere gli spaghetti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Pasta con crema di tartufo e ricotta

Se si deve perdere peso è meglio non consumarla proprio tutte le sere, in alternativa, in commercio, esistono ormai diversi tipi di pasta alternativi come quella di quinoa o di ceci e lenticchie. Un vero toccasana per la salute in un formato gradevole al palato.
E se si desidera davvero stimolare la tiroide? Il consiglio è quello di associare la pasta alle proteine. Per ridurre la ritenzione idrica, invece, il trucco è quella di mangiarla insieme a delle verdure amare.
Seguendo questi piccoli trucchi, mangiare la pasta non sarà più un problema. Ovviamente bisogna sempre tener d’occhio le porzioni e sforzarsi di non eccedere. Allo stesso modo, mangiarla non deve diventare un’ossessione ma essere un piacere da inserire di tanto in tanto nella propria alimentazione. La moderazione, infatti, è come sempre la chiave di tutto.