Home Pelle

Addio ai punti neri con l’olio indiano

CONDIVIDI

La pulizia della pelle è un requisuto essenziale per avere sempre un viso giovane, fresco e sopratutto perfetto per accogliere il makeup giornaliero. Chi soffre di pelle impura, conosce benissimo tutte le contraddizioni di una epidermide così delicata che necessita di una pulizia profonda ma altrettanto delicata, sopratutto perchè se sottoposta a cosmetici troppo aggressivi tende a seccarsi moto.

Gli oli vegetali, sono un ottimo compromesso tra i latti e i detergenti a volte troppo aggressivi per la pelle, ma non tutti gli oli sono adatti, sopratutto quelli dall’effetto comedogeno e quelli di origine chimica, ricchi di oli minerali, petrolati e siliconi, che troppe volte si trovano in commercio con la dicitura ‘naturale’ ma che inb effetti di naturale, possiedono soltanto l’etichetta verde.

L’olio indiano è uno dei prodotti cosmetici più antichi e conosciuti per trattare la pelle grassa ed eliminare i punti neri. La dua formulazione, riesce a penetrare in profondità nella pelle, riuscendo ad eliminare le molecole di grasso e sporco depositate nei pori, sopratutto quelli dilatati, tipici delle pelli grasse ed impure.

I punti neri infatti, sono un fenomeno da trattare con delicatezza, e non come spesso si fa, in modo aggressivo con la classica spremitura, che nella maggior parte dei casi irrita la pelle e contribuisce ad allargare ulteriormente i pori.

L’olio indiano, risulta essere perfetto per pulire la pelle e con pazienza, applicazione dopo applicazione, promette di regalare una pelle pulita e un incarnato uniforme e luminoso.

Questa tipologia di prodotto consiste in una miscela di olio vegetale e oli essenziali adatti a pulire la pelle e riequilibrarne lo stato di salute. Quelli in commercio, sono spesso costituiti da una miscela di olio di mandorle dolci o di jojoba con l’aggiunta di olio essenziale di rosmarino e di tea tree. 

Il miglior modo per utilizzarlo è quello di applicarlo sulla pelle inumidita con acqua calda con dei massaggi circolari, insistendo sulla zona a T. Dopo aver massaggiato per circa due minuti, si provvederà ad eliminare l’eccesso con un discetto di cotone.

La fase successiva, sarà quella di detergere la pelle del viso, con un detergente naturale e neutro o una saponetta vegetale priva di tensioattivi aggressivi.

Dopo aver lavato il viso, si applicherà un tonico per pelli delicate e acidificante ed una crema idratante dalla texture piuttosto leggera.

GUARDA IL VIDEO DI MAKEUP!