Home Dieta e Alimentazione

Pizza e dieta: quello che dovresti sapere prima di mangiarla

CONDIVIDI
iStock Photo

Sono a dieta: potrò concedermi una pizza?

A chi non è capitato di porsi questa domanda in difesa del proprio peso forma? Spesso la risposta che si tende a dare è no, evitando così il problema a monte ma privandosi di una vera bontà.

Il modo per mangiare la pizza senza trasformarla in chili di troppo in realtà c’è: basterà far caso ai giusti dettagli e scegliere con consapevolezza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Perdere peso con la dieta della pizza

Fare attenzione a determinati dettagli può far sì che anche la tanto agoniata pizza rientri nel nostro menù a prova di dieta. CheDonna.it vi illustra i 4 quesiti più importanti da porsi per scegliere la giusta pizza per uan cena a prov di dieta.

1- Calorie

Secondo l’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione, 100 grammi di pizza margherita (pomodoro e mozzarella) forniscono in media 270 calorie. Il numero ovviamente è da calcolare come una media, un apporto calorico stimato tra i diversi tipi di impasto, di condimento e di lievitazione.

La semplice pizza rossa (senza mozzarella, tipo marinara) ha invece 243 calorie, sempre di media. La pizza bianca (senza pomodoro e con più mozzarella), fornisce invece 302 calorie per etto. Mentre una pizza ai 4 formaggi, tra le pizze più caloriche, può arrivare a 350 calorie per 100 grammi.

A questo valore andranno poi sommate le calorie derivanti dall’aggiunta dei vari ingredienti: un cucchiaio di olio d’oliva o una mozzarella di bufala al posto del solito fiordilatte può far aumentare l’apporto medio di circa 100 calorie.

2 – Farina integrale: cambia le cose?

In realtà a livello di apporto calorico non cambia molto rispetto alla farina bianca, a cambiare realmente è invece l’apporto di fibbre assai più alto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Test: Dimmi che pizza mangi e ti dirò chi sei

3 – Quali pizze prediligere

Da evitare sono le pizze con mozzarella, che da sola può apportare dalle 150 calorie in su. Meglio dunque una marinara o una focaccia con le verdure, stando attenti agli abituali eccessi di olio.

4 – Evitiamo la pancia gonfia

Chiedete sempre una pizza ben cotta e, se disponibile, lievitata con lievito madre: il problema della digeribilità è infatti spesso legato alla lievitazione e il lievito madre, crescendo lentamente, renderà tutto più leggero.