Home Maternità

Maternità: inizia la scuola, come prevenire e affrontare i primi malanni stagionali

CONDIVIDI
Fonte: Pixabay

Le scuole sono iniziate e le mamme, soprattutto quelle dei bimbi più piccoli, sanno perfettamente che molto presto dovranno fare i conti con i primi malanni di stagione.

Ma a parte, allertare le nonne, esistono delle azioni da compiere per poter prevenire il contagio delle affezioni di naso, orecchie e gola? Certamente, è possibile rinforzare le difese immunitarie dei più piccoli per renderli meno ‘attacabili’ dai virus.

Raffreddore, otite e influenze stagionali possono essere allontanate o risolversi più in fretta con i giusti accorgimenti da parte delle mamme.

Come proteggere i bambini dai primi malanni di stagione

I primi bambini ad essere colpiti dai virus stagionali sono senza dubbio quelli molto piccoli che iniziano a frequentare l’asilo nido.

Le infezioni respiratorie sono la normalità quando inizia la stagione fredda, i virus infatti nelle basse temperature, trovano l’habitat confortevole per proliferare.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Care mamme lavoratrici ecco 10 trucchi per organizzare la casa

Lo sbalzo di temperatura tra gli interni e l’esterno è uno dei primi fattori predisponenti a contrarre raffreddori o otiti in più l’ambiente ristretto delle aule scolastiche agevola il passaggio dei virus tra bambini. La scelta migliore sarebbe quella di riportare i piccoli a scuola solo dopo la completa guarigione, ma pochi genitori per un banale raffreddore possono prendersi la responsabilità di mancare a lavoro, per questo molto spesso, se non sono presenti febbri o sintomatologie più importanti i bimbi vengono riportati all’asilo.

I bambini, in generale, presentano un sistema immunitario ancora debole e per questo anche il contagio con i virus, fa parte della loro crescita ed è inevitabile.

Una volta contratto il malanno, la miglior cosa da fare è consultare il medico pediatra, che saprà consigliare la miglior cura medica, tenere il bimbo ben protetto in casa, farlo bere molto e curare in particolar modo l’alimentazione che dovrebbe essere a base di frutta e verdura, spremute di arancia, ricche di vitamina C e anche qualche tisana dolce e calda che aiuterà a calmare la tosse e mal di gola.

Per quanto riguarda il raffreddore, i lavaggi nasali con soluzione fisiologica sono sempre ottimi. Anche il trattamento dell’aria della loro cameretta, attraverso un umidificatore per ambienti, potrebbe essere un modo per alleviare i fastidi legati alle malattie da raffreddamento.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Care mamme vi sveliamo tutti i pro e i contro del parto in acqua 

GUARDA LA NUOVA VITA DI ELISABETTA CANALIS -IL VIDEO-