Home Gossip

Festival di Sanremo: sarà Baglioni il prossimo direttore artistico?

CONDIVIDI
claudio bagioni
ansa.it

Il 2018 non è ancora arrivato e già si inizia a parlare del Festival di Sanremo che, quest’anno, sembra intenzionato a portare diverse novità, non ultima la presenza di Claudio Baglioni come direttore artistico della kermesse canora.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Festival di Sanremo: Carlo Conti e quel compenso troppo alto

Claudio Baglioni al prossimo Festival di Sanremo?

Il toto presentatori è già in atto da un po’ e negli scorsi mesi sono stati tanti i nomi che si sono susseguiti senza creare particolari colpi di scena. Negli ultimi giorni, però, le cose sembrano essersi fatte più serie portando quelle che prima erano semplici voci di corridoio a diventare quasi notizie certe. Così, ecco che i primi nomi legati al prossimo Festival di Sanremo, iniziano a venir fuori.
Il primo in assoluto è quello di Claudio Baglioni che sembra essere stato scelto come direttore artistico della prossima edizione. I suoi 50 anni di esperienza e l’indiscutibile bravura lo rendono infatti il candidato ideale che, tra le altre cose, sarebbe anche una fonte di garanzia per un successo quasi assicurato.
Al suo nome, che secondo alcune voci potrebbe apparire anche nella rosa dei probabili presentatori, si affiancano quelli dei probabili conduttori. Per il momento si è parlato di Antonella Clerici e di Carlo Conti che, almeno secondo il settimanale Chi, potrebbe tornare a condurre invece di stare dietro le quinte come ipotizzato da altri.
Non mancano poi altri nomi importanti. Uno tra tutti quello di Mika che proprio lo scorso anno, dopo l’esperienza di giudice ad X Factor, ha condotto un programma tutto suo. A detta di alcuni, è possibile una conduzione condivisa con Virginia Raffaele.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Fiorella Mannoia: plagio a Sanremo? Parla Fiordaliso

Al momento le possibilità sembrano essere praticamente infinite. Dopotutto manca ancora qualche mese alla famosa kermesse, che negli ultimi anni sembra esser riuscita a coinvolgere anche un pubblico sempre più giovane e che quest’anno potrebbe ottenere ancor più consensi grazie proprio ad i nomi appena citati. Bisognerà quindi attendere che qualcuno decida di farsi avanti ammettendo la propria partecipazione. Fino ad allora, resta il dubbio tra una conduzione ancora in mano a Carlo Conti, una tutta nuova ed una multi-conduzione che tra le tante sembra essere una delle possibilità più gettonate per quest’anno. E chissà che dei tanti nomi fatti, i prescelti non siano più di uno.