Home Dieta e Alimentazione

Dieta del miele: perdi fino a 1,5kg a settimana con dolcezza

CONDIVIDI
iStock Photo

Qual è il più delle volte l’ostacolo da superare per tener fede a una dieta? La voglia di dolce. Chi non vorrebbe poter cedere a una fetta di torta post-cena o a un gelato a metà pomeriggio? Una desiderio che spesso si tramuta in vera e propria ossessione e ci spinge, in fine, a cedere alla tentazione.

In molti non sanno però che spesso la voglia di dolce è alimentata proprio dall’assunzione degli zuccheri. I glucidi raffinati tendono infatti a generare una vera e propria impennata glicemica-insulinica, causa di un netto incremento del desiderio di assumere dolci, nonché di difficoltà nello smaltimento di lipidi. Il metabolismo così rallenta, noi abbiamo sempre più voglia di dolci e la dieta a fallito.

Come interrompere questo circolo vizioso? Passando dai glucidi raffinati a quelli naturali, per la precisione a quelli del miele.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Alimentazione: Tieni sotto controllo in colesterolo con il miele di girasole

Dieta del miele: istruzioni per l’uso

A ideare il sistema della dieta del miele è stato il nutrizionista Mike McInnes, convinto che a rendere vincente il suo metodo sia una combinazione di impatto metabolico e psicologico: sostituendo il miele agli zuccheri raffinati il desiderio di questi ultimi diminuisce in modo naturale, il catabolismo lipidico migliora e si arriva a perdere sino a un chilo e mezzo a settimana. Il tutto senza percepire la fatica di mille rinunce.

Ma quali sono gli step base di questa particolare dieta? Scopriamoli insieme:

1 – Sostituire con il miele lo zucchero alimentare, spesso più ingrassante dei grassi stessi

2 – Prediligere i carboidrati non raffinati, ricchi di fibre e quindi capaci di saziare senza causare picchi insulinici

3 – Alimenti proteici e verdure devono essere presenti a ogni pasto e costituirne circa i 3/4

4 – Assumere latte e derivati con moderazione, prediligendo quelli non scremati (spesso alla scrematura si accompagna un eccesso di zuccheri)

5 – Bandire il cibo spazzatura come merendine, bevande gassate e affini

6 – Un giorno a settimana evitare ogni genere di carboidrato complesso

7 – Dire addio alle patate, resonsabili di elevati livlli glicemici

8 – Un cucchiaino di miele prima di andare a dormire renderà la notte il perfetto alleato del dimagrimento

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Capelli morbidi e lucenti con il trattamento olio e miele

Trattandosi di un regime alimentare iperproteico e che limita fortemente l’uso di carboidrati, la dieta del miele risulta forse poco adatta a chi pratica molta attività fisica ma sicuramente molto adegata per chi soffre di problemi legati alla glicemia.

L’assenza di una specifica grammatura dei cibi, rende questa dieta facile da seguire e da piegare alle singole necessità che caratterizzano la vita di ognuna di noi. Non resta dunque che mettersi alla prova!