Home Dieta e Alimentazione

Dieta vegetariana: Due settimane per tornare in forma

CONDIVIDI

piatto vegetariano

La dieta vegetariana è sempre più conosciuta ed apprezzata sia da chi desidera sperimentare piatti nuovi che da chi, vuoi per seguire una nuova tendenza o per desiderio di ridurre il consumo di carne, decide di avvicinarsi a questo stile alimentare che per tanti è anche uno stile di vita. Quello che in molti non sanno è che, se gestita in modo corretto, la dieta vegetariana può aiutare a rimettersi in forma in poco tempo. Evitando il consumo di carni rosse e di latticini grassi è infatti possibile combattere i chili di troppo senza rinunciare al gusto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Alimentazione: La colazione aiuta a mantenersi in forma

Le regole indispensabili per seguire correttamente una dieta vegetariana

Al fine di non incorrere in facili errori è giusto ricordare che la scelta dei cibi da introdurre nella propria alimentazione è indispensabile per il corretto funzionamento del nostro organismo. Inoltre, se si desidera proseguire questo tipo di alimentazione per più di due settimane è consigliabile rivolgersi ad un nutrizionista.
Andiamo quindi alle regole da seguire per tornare in forma con la dieta vegetariana:

  • Prima di tutto non dimenticare mai di consumare le proteine, indispensabili per i muscoli e per il benessere generale. Chi mangia uova e latticini potrà contare sul contributo di albumi, yogurt (meglio se greco) e formaggi magri
  • Inserire almeno cinque mini porzioni di frutta al giorno. Il consumo di frutta aiuta a depurarsi e a combattere i radicali liberi
  • Prediligere i cereali integrali. Per perdere peso o anche solo per mantenersi in forma è meglio preferire i cereali integrali a quelli raffinati. Oltre ad essere più indicati per la salute, hanno anche un maggior effetto saziante
  • Consumare verdure sia cotte che crude e legumi
  • Inserire proteine vegetali da fonti come tofu, seitan, etc…
  • Consumare grassi buoni. Tra questi non devono mai mancare l’olio extra vergine d’oliva e la frutta secca che, se consumata con moderazione, apporta non pochi benefici

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Un’alimentazione ricca di proteine ma senza mangiare carne, pesce, latte e uova!

Sperimentare, in questi casi, è la parola d’ordine. Via libera quindi a quegli alimenti solitamente considerati strani ma che è ormai risaputo essere dei super cibi. Stiamo parlando di quinoa, bacche di goji, thè matcha, avocado, semi di chia, acai, avena, bulgur, curcuma, cannella, semi di lino, bacche di maqui, etc…