Home Attualità

Le trovano 27 lenti a contatto negli occhi: “mai vista una cosa del genere”

CONDIVIDI
iStock Photo

Nessuno di noi ha mai osservato un caso del genere

Così i medici dell’ospedale Solihull, in Inghilterra, hanno commentato l’assurda storia che li ha visti protagonisti al British Medical Journal.

I fatti si riferiscono al mese di novembre 2016 ma solo ora la storia è stata resa pubblica e il mondo intero ha potuto unirsi allo stupore del personale dell’ospedale in cui i fatti si sono svolti.

Protagonista dell’assurda vicenda è una donna di 67 anni, ricoverata per un intervento alla cataratta, ma trovatasi poi a dover subire l’asportazione di ben 27 lenti a contatto, tutte accumulate nei suoi occhi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> VIDEO: test della vista Marylin o Einstein?

Il caso unico al mondo: 27 lenti a contatto negli occhi

Ci sono a volte dei pazienti con una lente a contatto incastrata sotto la palpebra superiore, soprattutto se non sono abituati all’usura delle lenti o sono particolarmente maldestri, ma la situazione dinanzi alla quale ci siamo stavolta ha dell’eccezionale

A stupire i medici non è stato però solo il numero di lenti a contatto ritrovate ma soprattutto il fatto che la signora non accusasse alcun sintomo: dopo 35 anni di lenti giornalieri e di scarsi controlli oculistici, si era venuto a creare un accumulo di muco bluastro in cui le lenti erano rimaste intrappolate.

“La maggior parte dei pazienti in questo caso avrebbe un arrossamento significativo e fastidioso, con alto rischio di infezioni oculari”, hanno spiegato i medici, ma la signora non avvertiva alcun fastidio sebbene, a un successivo controllo, abbia confessato di sentirsi molto meglio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> HA UN PARASSITA NELL’OCCHIO: colpa delle lenti a contatto sporche (video)

 Per la serie, tutto è bene quel che finisce bene insomma, anche se la storia rimane davvero al limite dell’inverosimile e ci invita senza dubbio a riflettere sull’importanza che regolari controlli medici possono rivestire nella nostra vita, anche quando si tratta del semplice oculista.