Chewy, il cucciolo di chihuaua abbandonato con la lettera più commovente di sempre

Fin troppo spesso in estate ci ritroviamo a parlare di animali abbandonati, piccole creature un tempo compagne di gioco e di relax che con l’arrivo del caldo si trasformano in zavorre di cui ci si vuole a tutti i costi liberare. L’ennesimo esempio della crudeltà umana, verrebbe da dire, eppure ci sono circostanze in cui persino l’abbandono può essere un atto d’amore. E’ il caso di Chewy, un cucciolo di chihuaua divenuto famoso prima in Nevada e poi in tutto il mondo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Facebook: Il numero di emergenza per l’abbandono di cani è una bufala!

Una lettera strappalacrime per presentare Chewy, il cucciolo di chihuaua abbandonato

La storia di Chewy inizia presso lo scalo internazionale McCarran di Las Vegas, negli Stati Uniti, quando alcuni dipendenti trovano questo chihuaua di pochi mesi, solo ma con una lettera molto particolare al suo fianco.

Ciao, sono Chewy! La mia padrona stava avendo una cattiva e violenta relazione e ha cercato di fuggire, ma non poteva portarmi con lei sull’aereo. Non voleva lasciarmi affatto, ma non aveva altra possibilità. Il mio ex, durante una lite, ha picchiato non solo me, ma ha dato anche un calcio al mio cane ed ha una ferita alla testa. Probabilmente ha bisogno di un veterinario. Voglio molto bene a Chewy. Per favore, abbiate cura di lui. Baci e abbracci

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> LIBRI: ‘Il ritorno dell’uomo che sussurra ai cani’

La triste storia della sua padrona rende subito Chewy uno dei cani più famosi al mondo. I volontari del Connor and Millie’s Dog Rescue intervengono per permettere a Chewy di ricevere le prime indispensabili cure e pubblicano quotidianamente sulla loso pagina Facebook foto e video che aggiornano gli utenti sui progressi del cucciolo.

Chewy infatti ha avuto da subito innumerevoli follower, tutti interessati agli sviluppi della sua storia e pronti a elargire donazioni per aiutarlo o, addirittura, a proporsi come nuovi padroni del cuccilo. Chewy infatti cerca ora casa anche se non si esclude di ricongiungerlo alla sua leggittima padrona, qualora la vita di costei le permettessse ora di rifarsi viva e reclamare la propria “genitorialità canina“.

Una storia di abbandono dunque fuori dal comune per Chewy, lasciato per amore in aeroporto e, sempre per amore, accolto e curato dal popolo del web. In questa calda estate piena di cuccioli senza casa ci piacerebbero più racconti di questo genere.