Roberto Brunetti, “Er Patata” arrestato mentre acquistava cocaina

Photo by Elisabetta Villa/Getty Images

Lo scorso martedì 4 luglio, poco dopo le 18, in via Mameli i carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Trastevere hanno arrestato Roberto Brunetti, l’attore noto nel panorama romano e non solo come “Er Patata“. L’accusa è di detenzione di sostanze stupefacenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Lapo Elkann shock: arrestato a New York per simulato sequestro dopo notte a base di escort e droga

Er Patata arrestato per detenzione di stupefacenti

Famoso per i ruoili interpretati in film come Romanzo Criminale (dove guarda caso interpretava Adolfo Buffoni, il malvivente ucciso dal freddo perché aveva tentato di tenere per sè i guadagni del giro di spaccio della banda), Fuochi d’artificio, Paparazzi, l’attore è noto anche per la sua lunga relazione con la compianta collega Monica Scattini, a cui è stato legato per ben 16 anni.

Purtroppo sono noti alle cronache anche i suoi trascorsi con il mondo della droga che, a quanto pare, non è mai stato abbandonato. Nel 2009 fu fermato in zona Tuscolana e nel suo scooter vennero ritrovati cento grammi di hashish che l’attore giustificò specificando che erano nel suo motorino per uso personale e non certo a scopo di spaccio. Altri cento grammi di hashish furono poi trovati nella sua casa di Trastevere.

Questa volta la tipologia di droga acquistata risulta decisamente più pesante e l’arresto stesso è avvenuto in un clima di tensione, con l’iniziale tentativo da parte dello spacciatore albanese di colpire gli agenti. Anche questa volta all’arresto è seguita la perquisizione del domicilio, dove sono stati trovati circa un chilo di hashish e altrettanta marijuana.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Addio a Monica Scattini: ci lascia all’età di 59 anni

Er Patata è stato così arrestato e, dopo la convalida del fermo, il magistrato ha accolto la richiesta del pm, disponendo così per il 50enne Brunetti gli arresti domiciliari. 

Un nuovo capitolo dunque non certo glorioso nella carriera di un attore senza dubbio di talento ma a cui il successo non ha forse giovato.

Da leggere