Home Maternità Essere Genitori: In aumento l’insonnia nei bambini ecco le cause

Essere Genitori: In aumento l’insonnia nei bambini ecco le cause

CONDIVIDI
(istock)

Secondo recenti ricerche sembra in aumento il numero dei bambini che soffre di insonnia o che non dormono il numero di ore necessario per il loro benessere psico fisico. Alla base di questa difficoltà sembra ci siano vari fattori.

Insonnia e difficoltà a dormire nel bambino ecco le cause

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Essere Genitori: In aumento i casi di pediculosi nei bambini, come comportarsi

L’insonnia e la difficoltà a prendere sonno è un disturbo che noi genitori non dovremmo prendere mai sottogamba e che al contrario necessità di attenzione per farlo passare. Questo disturbo è in aumento soprattutto nei bambini con un’età compresa tra i 3 e i 15 anni ed è il risultato di cattive abitudini che il bambino ha iniziato ad adottare e che dobbiamo assolutamente cercare di modificare.

Secondo la società italiana di pediatri in questi ultimi anni si è assistito ad un sempre maggiore aumento di problemi legati al sonno nei bambini e le cui cause vanno ricercate nella difficoltà ad addormentarsi la sera, ripetuti risvegli durante la notte, e risvegli mattutini troppo presto. A queste cause sono associate alcuni sintomi che vanno dall’irritabilità, alla distrazione alle difficoltà di mantenere l’attenzione e la concentrazione.

Senza dubbio i maggiori responsabili di queste difficoltà sono l’uso eccessivo di tablet , smartphone, tv e video giochi ossia di tutti i dispositivi tecnologici. Ciò che viene contestato è la luce che viene emessa da tutti questi dispositivi che sembra agire sul nostro cervello andando a modificare la produzione di melatonina e ostacolando il rilassamento pre sonno.

Sono stati inoltre messi sotto accusa anche le cattive abitudini alimentari come pasti pesanti mangiati prima dia andare a dormire oppure gli orari irregolari che noi genitori stiamo dando ai nostri bambini. Molto spesso infatti teniamo svegli i bambini fino a tardi senza pensare ai loro bisogni.

Secondo molti pediatri fino ai 12 anni i bambini dovrebbero cenare intorno alle 19 ed andare a dormire intorno alle 20 massimo alle 21 così da poter dormire dieci ore. Oltre a dare dei sani ritmi ai nostri bambini possiamo anche provare con alcuni rimedi naturali come ad esempio far loro mangiare alimenti che conciliano il sonno come ad esempio i cereali, verdure, pesce e pollo cibi ricchi cioè di proprietà che favoriscono la produzione di serotonina ossia l’ormone del relax.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Essere Genitori: Allergie, attenzioni alle punture di insetti