Home Salute e Benessere Psiche Psiche: Perchè la musica è in grado di farci venire i brividi?

Psiche: Perchè la musica è in grado di farci venire i brividi?

CONDIVIDI
(Istock)

A tutti noi è capitato di ascoltare una canzone, che sia del nostro artista preferito o di uno sconosciuto, e avvertire uno strana sensazione di benessere che ci porta ad avere una reazione del tutto peculiare che viene comunemente detta “pelle d’oca“.

Musica ed emozione ecco ciò che le lega

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Psiche: Il pessimismo cosa è e come possiamo combatterlo?

Può avvenire in qualsiasi situazione o in qualsiasi momento mentre stiamo ascoltando la musica alla radio o mentre ci troviamo ad un concerto e all’improvviso veniamo travolti da un’emozione improvvisa e così forte da provare i brividi e osservare quella che viene definita la pelle d’oca. Si tratta di una reazione del tutto istintiva e sulla quale non abbiamo e non riusciamo ad avere nessun controllo, ma da cosa dipende?

Secondo alcune ricerche circa l’86% delle persone sono portate ad avere questo tipo di reazione quando ascoltano la musica e in alcune persone la sensazione è molto forte. Tale reazione sarebbe il prodotto dell’elaborazione cognitiva della musica ascoltata tanto più l’elaborazione è maggiore tanto maggiore sarà l’effetto pelle d’oca.

Secondo alcuni psicologi questa reazione avrebbe a che fare con un‘eredità che ci è stata lasciata dai nostri avi: in tempi remoti quando si sentiva freddo in alcuni mammiferi i peli che ricoprivano il loro corpo tendevano ad alzarsi così da creare uno strato protettivo più spesso che permettesse di mantenere il calore corporeo e impedire l’ingresso del freddo. Sebbene ormai noi abbiamo perso la maggior parte di questi peli il meccanismo alla base è rimasto lo stesso, ma cosa particolare è che questo meccanismo non si attiva solo in risposta al freddo ma anche quando viene rilasciata l’adrenalina perciò quando siamo spaventati o eccitati il nostro organismo rilascia questa sostanza e ci viene la pelle d’oca.

In modo particolare la musica viene elaborata dal nostro cervello utilizzando quelle parti che sono considerate le più antiche e che sono legate alle emozioni. Questo è valido non solo per le melodie che sono nuove ma anche per i brani musicali che conosciamo, in questo non è la sorpresa che ci emoziona quanto il piacere che proviamo ad ascoltare quella melodia.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Psiche: L’effetto prima notte in hotel ecco perchè non si dorme