Gli acquisti compulsivi nascondono il bisogno di essere amati

(istock)
(istock)

L’acquisto o lo shopping compulsivo può essere definito come il desiderio e il bisogno irrefrenabile di acquistare qualcosa in modo incontrollato, molto spesso vengono comprati oggetti di cui nono si ha nessuna necessità. Lo shopping compulsivo può benissimo essere associato ad una forma di dipendenza, infatti è molto frequente che il soggetto che non riesca a fare shopping può scivolare in una vera e propria crisi d’astinenza e allo stesso tempo si ha anche la comparsa del desiderio di comprare quantità maggiori di oggetti per poter raggiungere il piacere.

L’acquisto compulsivo ed il bisogno di essere amati

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Coppia: le clamorose bugie che gli uomini riservano alle donne

Non esiste un oggetto specifico che possa soddisfare il bisogno impellente di comprare si può spendere ovunque dai negozi di vestiti alle farmacie l’importante è la risoluzioni dell’impulso ed il raggiungimento di un senso di appagamento e piacere. Quello che conta è appunto spendere!

Secondo molti psicologi ed esperti del settore spendere nasconde un bisogno più intimo e nascosto che è legato ad un disagio interno ed interiore che non trova altro sfogo se non nello spendere. Chi presenta questo disturbo generalmente è una persona che non possiede il senso della limitazione, del limite, del controllo. Si tratta di persone che non riescono a vivere il futuro ma sono fortemente legate al presente quello che conta è il vivere il qui e ora e fare acquisti quando se ne sente il bisogno produce un senso di euforia e appagamento indescrivibile. Ciò che conta è vivere al meglio il presente senza starsi a preoccupare per il futuro e quello che potrà o meno accadere.

Sempre gli psicologi sostengono che dietro l‘acquisto compulsivo si nasconda un bisogno più profondo ossia quello di essere amati e accettati dagli altri. Si tratta quindi di persone insicure e dipendenti che cercano di riempire con gli oggetti le carenze emotive di cui si sentono vittime. E’ come si si fosse alla costante ricerca di qualcosa che possa riempire il vuoto che questi soggetti sentono dentro, è infatti la costante percezione di insoddisfazione che spinge a comprare e comprare e comprare.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Relazioni di coppia: Il matrimonio riduce i livelli dello stress