Patch, la mania che torna di moda dagli anni ’90

iStock Photo
iStock Photo

Da rimedio low cost a dettaglio d’alta moda. La parabola evolutiva dei patch è qualcosa di davvero strabiliante, esempio perfetto di come la moda sia portata ad assorbire tendenze semplici per poi rielaborarle in chiave assolutamente glamour. Un dettaglio fai da te può sbarcare su una passerella coe etratto distintivo della collezione di qualche grande griffe ed imporsi così come dettaglio fashion del momento.

I patch, quegli adesivi colorati che da bambina la mamma ci cuciva sul grembiule della scuola per coprire qualche buco frutto di sfrenati pomeriggi di gioco è divenuto negli anni ’90 un must della moda fai da te e da lì è passato poi sulle grandi passerelle, con marchi blasonati come Gucci, Miu Miu e Stella McCartney pronti a fare loro la tendenza e riproporcela in chiave super glamour.

Negli anni però questo amore per gli adesivi e le toppe che decoravano giacche e pantaloni sembrava esser un po’ sfumato: ci pensa allora il 2017 a farci tornare giovani con un ritrovato amore per i patch, oggi più attuali che mai.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –>Dettagli fashion: i più glamour del momento per look sempre vincenti

Patch la moda per decorare i vestiti con il fai da te (o quasi)

Sono il perfetto strumento fai da te per trasformarci in grandi stilisti edonare ad ogni capo un tocco unico e personale. I patch possono essere applicati un po’ ovunque: scarpe, borse, giacche, pantaloni, camicie e danno sempre quello tocco casual ma ricercato che tanto ci paice.

Possiamo trovarli in mercerie o in negozi ben forniti e persino inq ualche mercatino, per un tocco vintage che non guasta mai.  Aplicarli personalmente sui nostri capi è certo un modo low cost per seguire la moda ma le più pigre, o le più glamour, potranno comprare capi già pronti: non c’è infatti griffe che al momento non proponga capi con toppi e decori applicati qua e là, dalle più low cost come Zara alle più dispendiose come Patrizia Pepe.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –>I cult della moda anni ’90 tornati alla ribalta

 I capi che senza dubbio richiamano più facilmente l’uso dei patch sono quelli in jeans. Appare quasi aturale inserire un toppa qua e là su giacchetti e pantaloni denim ma alla moda non si sottraggono nemmeno t-shirt e camice decisamente più bon ton.

Insomma. che patch sia… e davvero dove e come più ci piace!