Home Ricette Contorni Patate novelle alla mediterranea

Patate novelle alla mediterranea

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:29
CONDIVIDI
Foto da www.my-personaltrainer.it

Le patatate novelle sono uan vera e propria tipica bontà di primavera. Lavate con cura possone essere gustate anche con tutta la buccia, aggiungendo sapore a una bontà già di per sè esaltante.

Volete qualche spunto per prepararle al meglio? CheDonna.it vi propone oggi una ricetta che esalterà le patate novelle con tutti i profumi tipici della cucina mediterranea. State a vedere, vi leccherete i baffi!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –>Verdure pastellate in salsa d’arancia: la frittura con una marcia in più

Patate novelle pomodorini, olive taggiasche, capperi, prezzemolo

Le patate novelle sono una bontà già di per sè ma, con la ricetta di oggi, aggiungeremo quel tocco in più che le renderà semplicemente irresistibili. Scopriamo tutto ciò che ci occorrerà.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 Kg di patate novelle o di patate
  • 300 g di pomodorini
  • 30 g di capperi
  • 50 g di olive taggiasche o di olive nere
  • Scorza di limone non trattato
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • Q.b. di sale
  • Q.b. di pepe
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaino di origano

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –>Patate farcite con pomodoro e mozzarella: tanto buone quanto semplici

Scegliete delle patate di dimensioni simili, così cheil tempo di cottura sia uniforme. Lavatele e spazzolatele bene per togliere ogni residuo di terra e impurità e mettetele poi a bollire in acqua salata per circa 5 minuti. Dopo questa prima cottura sistemiamo le patate su una pirofila e facciamo delle piccole incisioni. Condiamo con pepe, sale, origano, aglio sbucciato e privato del germe interno e olio a piacere. Dieci minuti nel forno preriscaldato a 180 gradi e siamo pronte per aggiungere i pomodorini. Dopo altri venti minuti sarà il momento di aggiungere olive taggiasche e capperi (magari anche qualchw acciuga se volete).

Altri 10 minuti in forno, una spolverata con tanto prezzemolo e siamo pronte per servire. Che dire? Buon appetito!