Home Matrimonio

Matrimonio intimo o grande cerimonia?

CONDIVIDI

Quando si decide di convolare a nozze, inizia un periodo pieno di progetti, idee e tantissime cose da organizzare, comprare ed affidare ai professionisti del settore matrimonio.

La prima domanda che ogni coppia dovrebbe porsi, prima di mettere in moto la macchina organizzativa è quale tipo di cerimonia preferisca organizzare e vivere.

Un matrimonio intimo o una grande cerimonia? Una volta decisa quale di queste due opzioni sia più congeniale al carattere e alle famiglie degli sposi, si potranno decidere tutti i particolari della festa, dagli abiti alla location.

Sia la piccola cerimonia che quella più sfarzosa avranno bisogno dello stesso impegno di preparazione ma senza dubbio il matrimonio più intimo creerà meno stress agli sposi, poiché le persone invitate saranno davvero le più vicine che di certo non parteciperanno all’evento criticando o cercando una falla nell’organizzazione, come spesso accade quando si invitano parenti che non si frequentano da anni o persone non intimamente vicine agli sposi.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: 5 Ingredienti per un addio al nubilato impeccabile 

Cerimonia intima o matrimonio sfarzoso? Pregi e difetti delle due tipologie di evento

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Matrimonio: guest book, le idee più originali per stupire gli ospiti 

Per quanto riguarda la cerimonia intima, il primo problema sarà trovare una location in grado di ospitare un numero di ospiti sopra i 50 e sotto i 100 invitati. Molto spesso i ristoranti o le ville adatte ai matrimoni sono provvisti di grandi saloni che difficilmente affitterebbero ad un numero esiguo di invitati.

C’è da dire però che con pochi invitati, tutti quelli che frequentano la coppia assiduamente, il matrimonio sarà ricco di amore e di calore e senza dubbio l’atmosfera sarà familiare.

Se si opta per una cerimonia sfarzosa, trovare la location sarà senza dubbio più semplice, e gli sposi si troveranno ad accogliere molte persone, a fare il famoso giro tra i tavoli per salutare e ringraziare gli intervenuti e l’atmosfera sarà senza dubbio più formale e meno coinvolgente.

In una cerimonia intima, si potrà pensare ad una musica d’ascolto che accompagni la cena o il pranzo, poiché la macchina dell’amicizia e delle relazioni tra gli invitati sarà ben oliata ed il divertimento sarà assicurato.

Quando si tratta di una cerimonia con gruppi di invitati che non si conoscono tra di loro, si dovrà provvedere ad un intrattenimento, della musica ed almeno un vocalist che inviti tutti a partecipare ad eventuali giochi o balli di gruppo.

Qualunque tipologia di matrimonio vogliate organizzare, ricordate di godervi la giornata, perché quel bellissimo momento non tornerà più nella vita.

GUARDA ANDREA DAMANTE E GIULIA DE LELLIS -IL VIDEO-