Post Partum: Il reflusso gastrico e il rigurgito quando preoccuparsi e cosa fare

(Istock)

Il rigurgito e il reflusso gastroesofageo sono due fenomeni molto frequenti nei lattanti che tendono poi lentamente a scomparire con la crescita.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:La crosta lattea, cause, cure e rimedi

Reflusso gastrico e rigurgito nel lattante

Entrambi questi fenomeni dipendono dal non completo e definitivo sviluppo del sistema gastroesofageo, e per questo è normale che nei primi mesi di vita del bambino possano comparire questi fenomeni, che risultano tra l’altro collegati tra di loro. Vediamoli meglio nel dettaglio.

Con il reflusso gastroesofageo si intende la risalita del contenuto dello stomaco fino all’esofago e a volte addirittura può arrivare alla bocca con sensazione di bruciore ed eccessiva salivazione. Questo fa si che si verifichino episodi di rigurgito ossia all’emissione, da parte del neonato, di piccole quantità di latte al di fuori della poppata. Ed il latto in questo caso si presenta come cagliato perchè è in fase di digestione.

Entrambi questi fenomeni sono molto comuni nel neonato e non richiedono eccessiva preoccupazione da parte dei genitori a meno che non iniziano ad interferire con il normale comportamento del bambino, o con il manifestarsi di dolore, sofferenza o pianto del piccolo o ancora portano al rifiuto del cibo anche a causa di piccole lesioni della laringe e delle corde vocali. In queste situazioni è quindi bene avvertire immediatamente il pediatra il quale prescriverà esami più approfonditi, come la  ph-impedenziometria, attraverso la quale sarà possibile quantificare e calcolare l’acidità e la composizione del reflusso. Nel caso in cui gli esami confermano la presenza di un reflusso anomali allora verranno prescritti dei medicinali appositi.

Se invece il riflusso o il rigurgito rientrano nella norma è possibile adottare alcuni rimedi ” casalinghi” per aiutare il bambino. Uno dei più conosciuti consiste nel tenere il bambino in posizione eretta dopo la poppata finchè non ha fatto il ruttino oppure di effettuare delle pause anche durante la poppata .

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Tutto quello che ci serve per il cambio del pannolino

 

Da leggere