Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Dieta: come abbinare i cibi in un pasto mantenendo il proprio peso

Dieta: come abbinare i cibi in un pasto mantenendo il proprio peso

CONDIVIDI

Quante volte specie a ridosso dell’estate abbiamo pronunciato o pensato parole tipo:” Basta voglio perdere peso o quantomeno mangiare cercando di mantenerlo!”

Così siamo andate alla ricerca di diete dove venivano eliminati grassi, carboidrati ecc. ecc.

Scelta la dieta non mangio più nulla!

Oggi svariati studi hanno dimostrato che non c’è bisogno di rinunciare a degli alimenti per dimagrire o mantenersi.

E’ stato studiato infatti che togliere in una dieta tutti i tipi di grassi non favorisce la perdita di peso e allo stesso tempo mangiare solo proteine senza carboidrati aumenta solo il rischio di ammalarsi di tumore.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Troppi pochi grassi non aiutano a dimagrire

Bisogna iniziare ad entrare nella logica di pensiero che non è cosa mangiamo a fare la differenza ma come abbiniamo in una dieta gli alimenti.

La giusta combinazione di alimenti non solo aiuta il nostro corpo ad avere una linea perfetta ma anche a stare in salute, infatti la giusta combinazione di cibi permette ai nostri organi di lavorare nel modo giusto, soprattutto per quello che riguarda i livelli ormonali.

L’importanza degli ormoni!

Infatti gli ormoni regolano l’accumulo di grasso nel corpo, ad esempio l’ insulina ha il compito di mantenere il giusto livello di zuccheri nel sangue, quindi se mangiamo troppi zuccheri il nostro organismo ne produce di più rischiando a livello di salute l’insorgere del diabete.

A livello di peso l’insulina cosa fa trasforma lo zucchero in eccesso in lipidi che vengono contenuti nel fegato conseguenza il grasso corporeo aumenta nei famosi punti critici ed in più salgono i trigliceridi e il rischio di malattie cardiovascolari.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Dimagrire mangiando carboidrati: si può fare!

Quindi alcune regole base da osservare in una dieta:

  1. non assumere nello stesso pasto  carboidrati e frutta
  2. a pranzo mangiare verdure che contengono fibre, importanti perché rallentano l’assorbimento degli zuccheri ed in più fortificano la flora batterica intestinale, associandovi le giuste proteine che vi danno la capacità di attenzione e concentrazione
  3. a cena associare verdure a pasta al posto delle proteine , è più leggera quindi più digeribile e facilita il sonno
  4. usate per condire sempre olio extra vergine di oliva, ricco di grassi salutari che aiutano il fegato a lavorare meglio, ed in più controllano l’assorbimento di zuccheri e la secrezione di insulina da parte del nostro organismo.
  5. in ultimo ma non meno importante è bere molta acqua che aiuta i reni a espellere i liquidi in eccesso, che causano ritenzione idrica.

Allora iniziate a fare la vostra dieta mangiando bene.