Home Attualità

San Pietroburgo, il coraggio di una madre che muore per salvare la figlia ha commosso il mondo

CONDIVIDI
Fonte foto: The Mirror

L’attentato di San Pietroburgo e ancora fresco sui nostri occhi e nel nostro cuore e come ogni volta che la mano del terrore colpisce, sono molte le storie che colpiscono e che cominciano a fare il giro del web, persone che si sono salvate, altre che purtroppo non ce l’hanno fatta, ma nelle ultime ore è una madre coraggio che sta commuovendo il mondo, una giovane mamma che ha perso la vita per salvare quella della figlia, a raccontarla è stato ‘The Mirror’.

La cinquantenne Irina Medyantseva, viaggiava con la figlia Yelena e ha deciso di dare la sua vita per lei.

Irina Medyantseva, la mamma che nell’attentato di San Pietroburgo ha perso la vita per salvare quella della figlia Yelena

Due donne legate dal filo dell’amore e una che ha deciso di sacrificare la sua vita per salvare l’altra. La storia di Irina Medyantseva, una giovane mamma russa che viaggiava sul treno esploso, a quanto pare dalle ultime notizie per un attentato kamikaze, assieme a sua figlia Yelena e che per salvarla ha immolato la sua vita.

Un atto di coraggio che soltanto una madre può compiere, un atto d’amore incondizionato e puro che oggi sta davvero commuovendo tutti.

A quanto pare, durante l’esplosione Irina sarebbe saltata sopra la figlia per coprirla e proteggerla facendole da scudo e salvandole la vita che per adesso però è ancora appesa ad un filo.

Yelena infatti sta lottando tra la vita e la morte nel reparto di terapia intensiva. Un esempio di vita che certo non nasconde l’orrore del terrorismo ma urla al mondo che l’amore vince su tutto, soprattutto quello di una madre.