Home Psiche

Psiche: Possiamo essere più felici solo accettando ciò che non possiamo cambiare

CONDIVIDI
(Istock)

“Ciò che neghi ti sottomette, ciò che accetti ti trasforma” questo è quanto sosteneva Jung e a distanza di anni queste parole sono più veritiere che mai.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: La vergogna cosa è e perchè la proviamo?

Essere felici si può…basta accettare ciò che non si può cambiare

La vita moderna ci ingloba e ci incatena dentro a routine fatte di ansie, paure, desiderio di non deludere l’altro e di controllo su tutto quello che ci circonda, siamo convinti che la felicità sia data dalla perfezione e dall’apparenza finendo per perdere di vista le cose importanti della vita. Tutto ciò che si frappone tra noi ed il nostro desiderio di perfezione diventa un’ostacolo che deve essere necessariamente eliminato.

Ma non tutto ciò che ci accade dipende dalla nostra volontà e allora per poter essere felici è imparare ad lasciare andare o accettare quello che ci accade evitando di bendare gli occhi facendo finta di non vedere quello che ci accade. Siamo spesso portati ad anestetizzarci a privarci del dolore in realtà sbagliamo alla grande perchè il dolore è un aspetto importante della nostra esistenza, è una spia che ci sta richiamando all’attenzione e ci sta urlando che qualcosa non va e che è ora di correre ai ripari. Dobbiamo iniziare a gestire il dolore e la sofferenze solo così potremmo dare una svolta alla nostra vita.

Per lasciare andare le cose dobbiamo imparare a capire l’impatto che queste hanno sulla nostra vita e sul nostro vissuto emotivo. Ciò che ci spinge a mantenere lo status quo è la paura dell’ignoto, la paura di perdere qualcosa che conosciamo e che abbiamo anche imparato a gestire con qualcosa che non conosciamo. Ma non sempre lasciare andare equivale a perdere no in molti casi la perdita la sconfitta sta proprio nel rimanere ancorati in qualcosa che ci blocca e ci a ristagnare impedendoci di esprimere al meglio le nostre capacità.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: La capacità di saper ascoltare anche quando non parliamo