Home Fitness

Fitness: Stretching in acqua un caldo abbraccio per eliminare le tensioni!

CONDIVIDI
(Istock)

Generalmente quando si fa sport ci si concentra maggiormente sugli esercizi da compiere che ci permettono di avere un corpo più tonico questo ci porta a tralasciare, a mettere in secondo piano e a volte anche ad evitare del tutto, perchè considerato noioso, un altro aspetto molto importante dell’attività fisica cioè lo stretching.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Tonifichiamo glutei e pancia con la flui ball

La carezza dell’acqua sul corpo: l’acqua stretching

Ciò avviene anche un pò perchè non sappiamo bene a cosa lo stretching serva e quali benefici apporta al nostro corpo. Iniziamo con il dire che lo stretching è una modalità di allenamento che ci  permette, attraverso determinati esercizi,  di stirare e allungare i muscoli, le articolazioni e  i tendini  del nostro corpo. Non serve essere degli sportivi od esperti del settore ognuno di noi può infatti praticare questa attività fisica l’importante è eseguire con attenzione ogni movimento.

Possiamo tranquillamente effettuare esercizi di stretching sia prima dell’inizio dell’attività fisica per riscaldare i muscoli cosi da evitare contratture o stiramenti, oppure praticarla alla fine dell’allenamento  così da sciogliere la muscolatura.

Lo stretching ha inoltre un elevato potere rilassante soprattutto se praticato in acqua, la presenza di questo prezioso elemento permette di raddoppiare l’efficacia degli esercizi andando inoltre a svolgere un’azione distensiva , calmante e rilassante su tutto il nostro corpo, sia a livello fisico che a livello mentale. L‘acqua ci avvolge e ci abbraccia apportando grandi benefici e ci aiuta ad eliminare lo stress accumulato durante la giornata.

L’acqua stretching si svolge in piscine riscaldate, circa 20-30 gradi, per circa un’ora di lezione. Rispetto alle normali lezioni lo stretching in acqua è notevolmente più dinamico infatti le posizioni vengono mantenute non più di 20-30 secondi e si gioca sull’alternanza di movimenti dolci e fluidi. La presenza dell’acqua rende il lavoro ancora più proficuo perchè gesti e movimenti hanno un’ampiezza maggiore, rispetto a quelli praticati a “secco”, impedendoci così di “stendere e tirare” troppo il muscolo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Non tutte le ore sono uguali per allenarsi