Home Antipasti

Code di mazzancolle pastellate: il fritto saporito, croccante e leggero

CONDIVIDI
iStock Photo

Croccante fuori, tenero dentro. E’ questo il sottile equilibrio che determina il successo di una frittura realizzata alla perfezione.

Oggi proviamo a raggiungerlo realizzando delle code di mazzancolle pastellate, una bontà perfetta per un aperitivo a base di bollicine da realizzare velocemente e gustare ancora caldo. Scopriamo insieme come procedere!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –>Video ricetta: mazzancolle e patate

Code di mazzancolle pastellate: la ricetta

Andiamo innanzi a vedere nel dettaglio tutto ciò che ci occorrerà per realizzare questo piatto. Che altro comprare oltre alle code di mazzancolle?

Ingredienti:
500 gr di code di mazzancolle tropicali
180 gr di farina 00
120 gr di amido di frumento
1/2 cucchiaino di sale
350 ml di acqua molto fredda
1/2 bustina di lievito per torte salate
olio di arachidi qb
farina 00 qb. per infarinare

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –>TUTORIAL CUCINA: polpettine di zenzero e mazzancolle

Il primo step potete facilmente immaginare quale sarà: preparare la pastella. Uniamo amido di frumento, farina e sale e mescoliamo con la frusta versando l’acqua molto lentamente. Una volta ottenuto un impasto fluido ma corposo possiamo aggiungere il lievito, mescolare ancora un po’ e passare poi alla pastellatura delle nostre code.

Prima di passarle nella pastella cospargiamo le mazzancolle di un velo di farna che aiuterà la crosticina ad aderire al meglio. Ora passiamo nel composto lasciando fuori la coda e friggiamo in olio ben caldo. Ricordate ovviamente di friggere a immersione e in un olio che sia alla giusta temperatura: è questo il vero segreto di una frittura asciutta, croccante e leggera.

Quando le mazzancolle saranno ben dorate sarà il momento di toglierle dall’olio e scolarle sull’apposita carta.

Servite ben calde e vi garantirete un figurone! Volendo potrete accompagnare la fritura con una salsa leggera come la maionese di cavolfiore che vi abbiamo insegnato a preparare qualche tempo fa.

Pronte allora per mettervi all’opera? Vi lasciamo alle preziose istruzioni del video tutorial. Buon appetito!