Home Psiche

Psiche: La capacità di saper ascoltare anche quando non parliamo

CONDIVIDI
(Istock)

L’ascolto è uno degli aspetti più importanti e fondamentali della comunicazione umane e dei rapporti umani rappresenta infatti un segno del rispetto che proviamo verso l’altro.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Immaturità emotiva, casa è e come riconoscerla

L’importanza di saper ascoltare

Alla base dell’ascolto dell’altro ci sono una serie di caratteristiche molto importanti, ascoltare infatti significa essere disponibili verso l’altro, essere aperti alla relazione, significa capire lo stato d’animo dell’altro e cosa lo spinge a compiere determinate azioni significa essere empatici e essere in grado  di capire che anche dietro un silenzio l’altro sta comunicando con noi.

L’ascolto è quindi una predisposizione dell’animo non è una caratteristica innata che abbiamo fin dalla nascita, anche perchè non tutti sanno ascoltare. Questo perchè generalmente siamo concentrati su noi siamo egoisti, ascoltare significa spostare il focus da noi ad un altra persona e quindi metterci da parte e mettere il bene dell’altro davanti al nostro.

Esistono diversi tipi di ascolto: c’è quello attivo (ascoltare ciò che l’altro dice e capirlo veramente); l’ascolto a specchio( permette all’altro di liberarsi delle sue sofferenze); e l’ascolto risonanza( ripetere cosa l’altro ci ha detto senza esprimere giudizi). L’ascolto ha un impatto psicologico molto importante perchè rinforza il legame con l’altro che si sente capito, accolto e rispettato perchè si sente non giudicato ma solo supportato. Noi siamo capaci di ascoltare?

No forse non tutti lo sono, ma ci sono delle persone che trovano naturale avere questi atteggiamenti questa predisposizione d’animo. Sono quelle persone che non hanno bisogno di sentir pronunciare nessuna parola, ma che da uno sguardo, di un piccolo gesto sanno capire che qualcosa nell’altro non va. E in queste persone sappiamo di poterci  contare e di saperci rifugiare perchè non verremmo mai deluse. La capacità di ascoltare l’altro senza che questo abbia bisogno di ascoltare prende il nome di comunicazione emotiva e riguarda la capacità di essere empatici.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Ansia? Come gestirla e affrontarla