Home Dieta e Alimentazione

Alimentazione e allergia alle urticaceae.

CONDIVIDI

Siamo arrivate ormai a marzo e la primavera sta iniziando a farsi sentire con le prime giornate di sole e le prime temperature più miti…purtroppo però per alcuni di noi la stagione della rinascita non porta soltanto sole e calore ma anche la tanto fastidiosa allergia!

Si la primavera è la stagione dei pollini che fluttuano nell’aria provocando agli allergici reazioni più o meno gravi dai semplici starnuti a delle vere crisi respiratorie.

VIDEO NEWSLETTER

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Asma? Allergia? Cause e cure spiegate in un congresso mondiale

Sicuramente qualcuna di voi ha scoperto, dopo prove allergiche, di avere un‘ allergia  alla parietaria, pianta che fa parte della famiglia delle urticaceae, come anche l’ortica.

Sono delle piante presenti in misure diverse in tutti i continenti da quello asiatico fino ad arrivare in Europa, fioriscono dalla primavera fino all’autunno rilasciando enormi quantità di pollini nell’aria, causando gravi problemi di ordine respiratorio, soprattutto le parietarie.

Allergia crociata: pollini e alimenti!

Sicuramente nessuno vi ha mai detto che chi è allergico ai pollini nel 25% dei casi lo è anche agli allergeni presenti in alcuni alimenti.

Infatti capita facilmente che mangiando alcuni cibi vi ritrovate ad avere una serie di disturbi ai quali magari non date troppa importanza, ma che in realtà vi stanno dicendo che il vostro organismo non nutre molta simpatia per quell’alimento.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Allergie: nuove eccezionali, cure con le nanoparticelle

I disturbi tipici sono: bruciore palato, gonfiore labbra, asma, congiuntivite, orticaria, angioedema e nei casi più gravi shock anafilattico.

In questo articolo vogliamo mettere in guardia chi è allergico alle parietarie o all’ortica , famiglia delle urticaceae, da alcuni alimenti come:  soia, melone, kiwi, basilico, pistacchi, ciliegie, piselli, fagioli e arachidi.

Infatti chi ha allergia ai pollini delle parietarie risulta più suscettibile  agli allergeni presenti negli  alimenti su detti e vanno incontro a una serie di reazioni allergiche.