Home Fitness

Non tutte le ore sono uguali per allenarsi

CONDIVIDI
iStock Photo

Allenarsi è importante, farlo nel momento giusto lo è ancora di più. Come ci insegna la la cronobiologia, scienza predisposta allo studio dei ritmi del corpo, ogni ora del giorno è diversa per il nostro fisico, il che implica che non tutte le attività sportive siano indicate la mattina così come la sera.

Sul blog di Cliomakeup un recente post affronta l’argomento, indicandoci le tipologie di allenamento da preferire in base al momento della giornata in cui vogliamo dedicarci al benessere del nostro corpo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Fitness: restare in forma con la ginnastica da ufficio

I momenti migliori della giornata per allenarsi

Clio Zammatteo e il suo staff dividono la giornata essenzialmente in quattro momenti principali: ognuno presenterà un diverso stato del nostro corpo al quale faremo bene ad abbinare attività fisiche ben definite affinché possiamo trarne il maggior beneficio possibile. Che senso avrebbe del resto tentare di spingere i nostro corpo al limite se in quel preciso momento non è predisposto per un simile sforzo? Impariamo allora ad ottimizzare il nostro allenamento in base al momento della giornata in cui ci troviamo.

1 – Risveglio

Il fisico è reduce da un sonno ristoratore e ha in sè tutte le energie necessarie per affrontare al meglio la giornata, è necessario però ripartire gradualmente. La pressione arteriosa sarà infatta alquanto bassa, meglio dunque evitare attività troppo aerobiche o intense in generale. Il cosiglio è di propendere per una lezione di risveglio muscolare, una nuotata o, al massimo, se siete persone particolarmente allenate, una corsa leggere da circa 30 minuti.

2 – Pausa pranzo

Il momento che precede il pranzo, intorno alle 12, è l’ideale per bruciare calorie. La fase digestiva post colazione è infatti terminata e le capacità motorie e di coordinamento sono ottimali. Si potrà quindi optare per un’attività di media intensità come jogging o fitness in acqua. Il vantaggio extra? Per i 30 minuti successivi all’allenamento il metabolismo sarà accellerato, cosa che permetterà di bruciare più rapidamente le calorie del pranzo.

3 – Ora aperitivo

Tra le 18 e le 19 si colloca il momento di “massimo splendore” del nostro corpo. Temperatura corporea e la glicemia sono al massimo, la forza e l’ossigenazione muscolare sono al top. E’ qui che potrete collocare i vostri allenamenti più intensi: attività di pesistica, step o addirittura del crossfit.

4 – Dopo cena

E’ il momento in cui mettere da parte lo sport per un po’ di altrettanto sano relax. Molti pensano infatti che arrivare stanchi al momento del letto aiuti il sonno ma in realtà è l’esatto contrario: l’eccitazione prodotta dall’attività fisica rischia infatti di farvi passare la notte a fissare il soffitto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Bruciare calorie camminando? Si può, se si abbinano questi 4 esercizi

 E tu, quale momento della giornata preferisci per allenarti? Ricorda che l’importante è soprattutto ritagliarsi del tempo per prenderci cura del nostro corpo e aiutarlo a essere sempre in salute. Mattina o pomeriggio che sia!