Home Fitness

Riscaldamento, le regole d’oro per gestire al meglio l’inizio di ogni allenamento

CONDIVIDI
iStock Photo

Il primo passo per stare in forma è svolgere un costante e attento allenamento ma qual è invece il presupposto per un allenamento che sia davvero efficace? Iniziarlo con un attento e corretto riscaldamento muscolare.

Da quei primi passi dipende infatti la qualità della successiva prestazione, a tal punto che persino i tempi di questo primo step possono esser decisivi: un riscaldamento troppo breve rischia infatti di essere inefficace mentre uno troppo lungo potrebbe compromettere la successiva prestazione sportiva.

Oggi impariamo allora a gestire al meglio un corretto riscaldamento muscolare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Fitness: Come correre senza farsi male i consigli utili

Riscaldamento muscolare perfetto

Partiamo proprio dalla questione tempi. Un corretto riscaldamento dovrebbe durare tra i 10 e i 15 minuti, suddividendosi essenzialmente in due fasi: una prima parte generale, durante la quale ricerca il riscldamento del corpo, e una seconda parte specifica, durante la quale andremo ad aumentare l’intensità e a svolgere attività più specifiche rispetto alla prestazione sportiva che ci attende.

Un fattore chiave da tenere da conto in questa fase è la temperatura esterna. Durante i periodi più freddi  è importante preferire esercizi dinamici, come la corsa, mentre qualora ci accompagnasse un caldo considerevole sarà bene diminuire leggermente il tempo totale del riscaldamento e idratarsi sia durante che dopo questi primi minuti di allenamento.

E lo stretching? L’argomento è controverso. Alcuni stdiosi lo ritengo addirittura dannoso se inserito durante la fase di riscaldamento. Sarà dunque bene limitare in questi primi minuti gli esercizi dall’allungamento e intervallarli sempre con esercizi di vascolarizzazione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Pesi, li stai usando nel modo sbagliato

Questa è naturalmente solo un’iniziale infarinatura sull’argomento, qualche regola base da tenere a mente prima di ogni allenamento. Per consigli più specifici e per garantirsi risultati ottimali il consiglio è di farsi seguire da un personal trainer che potrà elaborare una serie di esercizi pensati ad hoc per la vostra persona e per l’allenamento che vi accingete ad eseguire. Buon lavoro a tutte!