Home Maternità

Post partum: il singhiozzo nel neonato, cause e rimedi

CONDIVIDI
(IStock)

Frequentissimo nei primi mesi di vita del nostro bebè e per quanto banale riesce sempre a mettere ansia nei genitori, stiamo parlando del singhiozzo. Il singhiozzo è legato ad una immaturità del sistema dell’apparato gastrointestinale  che determina una contrazione involontaria dei muscoli del diaframma con conseguente chiusura della valvola che divide le vie aeree dall’apparato digerente.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: come capire il pianto del neonato

Il singhiozzo nel neonato

Questo è un  fenomeno che non è pericoloso e che scompare da solo. Da un punto di vita fisiologico questo riflesso risulta essere molto utile perchè permette di rimuovere l’aria presente nello stomaco. Diventa un problema se perdura per più di 48 ore o compare molto spesso.

Ci sono alcuni fattori che concorrono alla sua formazione e riguardano oltre all’immaturità del sistema gastrointestinale; inghiottire aria durante la poppata; il cambio repentino della temperatura; essere troppo eccitato. Come abbiamo accennato il singhiozzo passa da solo, ma possiamo comunque anticipare la sua scomparsa mettendo in atto alcuni accorgimenti.

Possiamo far  bere al piccolo un cucchiaino d’acqua tiepida così da favorire la deglutizione e regolare le contrazioni del diaframma. Oppure cercare di farlo starnutire, magari stimolando il nasino passandogli un paio di volte il dito sotto il naso. Possiamo inoltre massaggiargli la schiena facendogli succhiare il ciuccio. Un altro rimedio è quello di fargli riprendere la poppata infatti facendogli riprendere il ritmo della deglutizione la respirazione si regolarizza ed il problema scompare.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Come curare il cordone ombelicale

Inoltre per evitare che lo sbalzo di temperatura possa determinare la comparsa del singhiozzo è bene mantenere costante l’aria della stanza in cui ci troviamo, cosi come è importante durante il bagnetto spogliarlo lentamente e durante il cambio del pannolino tenerlo il più coperto possibile.

Nella maggioranza dei casi sembra che il singhiozzo compaia durante la poppata, a causa dell’ingestione di aria durante la suzione, è importante fare in modo che la bocca del piccolo aderisca non solo al capezzolo ma anche all’areola.