Home Attualità

Due foto a confronto svelano l’ipocrisia dietro i social network

CONDIVIDI

Ragazze magrissime, sempre vestite al top, con sorrisi seducenti h24 e look impeccabili in qualsiasi contesto. Questo il ritratto dlel’universo femminile che emerge dai social network, un panorama che, per chi donna lo è giorno dopo giorno, risulta, ammettiamlo, un pochino forzato. Quante di voi si sentono bellissime e magrissime sette giorni su sette? Poche, forse nessuna, eppure le foto sui vari Instagram, Twitter, Facebook e affini ci presentano così. Apparrire al top pare per noi donne un dovere, a maggior ragione nell’epoca in cui ogni momento della nostra vita può finire sul web e noi vogliamo presentarci sempre al meglio.

Pubblichiamo e condividiamo scatti che ci propongono sempre nella forma migliore e lo facciamo così abitualmente che oramai l’aspetto più reale di noi, quello che di imperfezioni ne ha e come, quasi lo rifiutiamo o, nel migliore dei casi, lo ignoriamo. Ma è giusto tutto ciò? Autocensuarare il nostro corpo è davvero un’abitudine a cui arrendersi? Qualcuno ha deciso di dire no a tuttociò

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Foto a confronto: quando la prospettiva cambia ogni cosa

La verità delle foto a confronto

La ragazza in questione si chiama Milly Smith, ha come molte di noi un profilo Instagram ma, a differenza della maggioranza del genere femminile, ha deciso non tanto di dire no agli scatti studiati e alle inquadrature a prova di doppio mento, quanto di far convivere tutto ciò con qualcosa di più reale.

Eccola dunque pronta a pubblicare due foto a confronto. Non un “prima e dopo”, come lei stessa specifica, ma due fotografie realizzate a pochi secondi di distanza e capaci così di svelare tutta l’ipocrisiache spesso si nasconde dietro il profilo di un social network. Nella primaimmagine, Milly appare in gran forma: seno florido, vita stretta, cosce tornite e, ovviamente, nonun filo di pancia. Passiamo però alla seconda foto: gambe decisamente più corpulente, seno non poi così alto e pancia piùche prominente. E’ la stessa pesona? Sì e a una manciata di secondi di distanza. Tutto cambia senza una posa studiata, con vestiti non poi così ben calibrati. Ma qualche cosa tra i due scatti resta: il sorriso felice di milly. Già perchè lei si piace in entrambe le foto.

Stessa ragazza, stesso giorno, stesso momento.
💛
Non un prima e dopo.
No una trasformazione da perdita di peso.
Non la promozione di un’azienda perdiete alimentari.
💛
Mi sento a mio agio con il mio corpo in entrambi i casi. Nessuna delle due versioni è più o meno dignitoso. Nè mi rende più o meno umana. Nessuna delle due invita a commenti degradanti e non invita a commenti squallidi.
💛
Siamo così ciechi rispetto all’aspetto di un corpo reale non in posa e accecati dall’ideale di belezza da pensare che le persone mi avrebbero trovato meno attraente con un cambio di posa di appena 5 secondi. Quanto è follemente ridicolo tutto ciò?
💛
Adoro fare queste foto, mi aiutano a non avere un’immagine distorta di me e del mio corpo, oltre che a razionalizzare i miei pensieri negativi.
💛
Non metterti in paragone, vivi per te stessa.
Non c’è nessuno su questo Pianeta che sia come te e tutto ciò è dannatamente incredibile non pensi.
Il mondo non ha bisogno din’altra copia, ha bisogno di te.
💛
Siamo degne di valore, valide e potenti al di là delle nostre misure 💙🌟
(Se non tiri i collant più in alto possibile sei davvero umana?)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Uomini e Donne, scoppia lo scandalo: foto hot sui social, addio trono classico?

E voi, avreste mai il coraggio di mostrarvi non propriamente al top su un social? Svelereste al mondo la vostra persona con tutti i suoi difetti e le sue imperfezioni? Forse no ma, se mai ci riusciste, sareste senza dubbio persone più felici.