Home Intimità

Intimita’: il marito russa? la salute della moglie ne risente!

CONDIVIDI

Siamo proprio sicuri che dividere il letto con la persona amata ci fa bene? La risposta è no, almeno questo è quanto rivelano ricerche recenti condotte dall’Università di Leeds .

Sembrerebbe infatti che dividere il letto con una persona che russa porterebbe il partner a soffrire di disturbi del sonno. I fastidiosi vocalizzi fanno perdere ore di sonno e influenzano negativamente sull’umore nuocendo alla salute dell’altro. un riposo notturno poco tranquillo può essere all’origine di seri problemi di salute, dall’infarto alla depressione fino ad arrivare al divorzio.

(IStock)
(IStock)

Lui russa e lei ne risente!

Il sonno negativo inoltre danneggerebbe anche la nostra pelle: chi dorme male perde circa il 30% di acqua in più. Soprattutto nelle donne, coloro che riposano male registrano il doppio delle tracce di una pelle invecchiata, come scarsa elasticità, rughe sottili e pigmentazione irregolare.

Ti potrebbe interessare anche: crisi di coppia serve il sessuologo?

La mancanza di riposo può portare  stati di ansia. A risentire maggiormente di questo disagio è l’amigdala, quella parte del nostro cervello che gestisce le emozioni negative. Mettendo a confronto alcune persone, che erano state private del sonno  per circa 35 ore, con altri, che invece avevano riposato regolarmente  è stato dimostrato come nei primi l’amigdala avesse reagito in maniera molto più marcata di fronte ad immagini emotivamente negative. Questa carenza inoltre tende a ripercuotersi anche in altri ambiti, quello lavorativo in primis dove chi accumula un debito di sonno è più predisposto a prendere  decisioni imprevedibili o ad attaccare i colleghi senza motivo.

Ti potrebbe interessare anche: crisi di coppia serve il sessuologo?

A questo punto che fare se il nostro compagno russa? Una soluzione potrebbe essere quella di dormire separati, dormire in camere separate renderebbe il sonno molto più piacevole e soprattutto davvero riposante. Possiamo considerare questa soluzione come l’unica soluzione possibile? Intanto proviamo a chiedere qualche consiglio al medico.