Home Maternità

Essere genitori: carie in aumento del 15% nei bambini, come rimediare?

CONDIVIDI

Nonostante la tenere età i bambini non sono immuni dalla carie che compare anche nei dentini da latte. Negli ultimi anni questo fenomeno è aumentato del 15% percento e questo a causa di una dieta troppo ricca di zuccheri e di una scarsa igiene orale.

(IStock)
(IStock)

Aumentano le carie nei bambini piccoli

La causa principale di questo improvviso aumento sembrerebbe essere dovuto ad una maggiore concentrazione dei batteri del cavo orale che si annidano nella placca, si nutrono di glucosio presente nei residui dei cibi che restano tra i denti dopo i pasti.

Ti potrebbe interessare anche: morbillo sintomi e vaccinazioni

Molti genitori purtroppo non insegnano  ai figli le manovre per una corretta pulizia dei denti e che non li sottopongono alle normali visite di controllo. Sembrerebbe infatti che la maggior parte dei genitori non provvede ad accompagnare i figli, con un’età compresa fra i 3 e i 12 anni, al controllo annuale dal dentista. Questo determina nei bambini numerosi casi di carie, placca e tartaro.

Si possono identificare tre fattori che determinano l’insorgere delle carie:  le predisposizioni genetiche, l’igiene e l’alimentazione.  Ovviamente contro la predisposizione genetica c’è poco da fare , l’unica cosa da fare in questo caso è  proteggere la salute dentale dei figli attraverso una corretta educazione sull’ igiene dentale. Ecco perché mamma e papà devono far in modo che i bambini lavino i loro denti dopo ogni pasto utilizzando dentifrici studiati appositamente per l’infanzia.

Ti potrebbe interessare anche: morbillo sintomi e vaccinazioni

Altro fattore importante è proporre ai propri bambini una dieta sana ed equilibrata cercando di ridurre il consumo di alimenti e bevande ricchi di zuccheri cercare invece di abituarli a mangiare cibi anti carie quali verdure acqua, latte, frutta secca e carne.